Destinazione stelle: la Paramount prepara il film


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 02 Mar, 2015 12:06    Oggetto: Destinazione stelle: la Paramount prepara il film   

Destinazione stelle: la Paramount prepara il film

Un classico della fantascienza sta per essere recuperato dalle profondità dello spazio e riportato a nuova vita in una grande versione cinematografica. Grande come il piano messo in atto da un uomo molto determinato e pericoloso...

Leggi l'articolo.
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2649
MessaggioInviato: Lun 02 Mar, 2015 12:06    Oggetto: Re: Destinazione stelle: la Paramount prepara il film   

Forte, chissà chi sarà la tigre...
Ok
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mer 04 Mar, 2015 15:48    Oggetto:   

una notizia che mi rallegra e mi spaventa al tempo stesso. è il mio libro di fantascienza preferito, per cui non mi dispiacerebbe vederne cosa ne tirano fuori, ma la paura è.... beh, più o meno la stessa cosa: il vedere cosa ci tirano fuori. se però è come fanno di solito mi sa che terranno il titolo, il nome del protagonista e poco altro.
Neutral
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mer 04 Mar, 2015 15:52    Oggetto:   

Citazione:
..."gli esseri umani sono in grado di teletrasportarsi, ma non nello spazio e solo se sono stati fisicamente nel luogo di destinazione"

ne sei sicuro, leo? io è da un po' di anni che non leggo il libro, ma mi pare di ricordare che l'idea fosse che il luogo di destinazione lo devi in qualche modo conoscere, ma non necessariamente esserci stato. ad esempio se una destinazione tu la vedi a vista d'occhio, ti ci puoi teleportare perché la vedi e capisci com'è fatta - ma non hai bisogno di esserci stato prima.

o ricordo male io? Non sono sicuro
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2649
MessaggioInviato: Mer 04 Mar, 2015 18:44    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Citazione:
..."gli esseri umani sono in grado di teletrasportarsi, ma non nello spazio e solo se sono stati fisicamente nel luogo di destinazione"

ne sei sicuro, leo? io è da un po' di anni che non leggo il libro, ma mi pare di ricordare che l'idea fosse che il luogo di destinazione lo devi in qualche modo conoscere, ma non necessariamente esserci stato. ad esempio se una destinazione tu la vedi a vista d'occhio, ti ci puoi teleportare perché la vedi e capisci com'è fatta - ma non hai bisogno di esserci stato prima.

o ricordo male io? Non sono sicuro


Io mi ricordo la prima, ci dovevi essere stato...
il discorso dello spazio credo fosse una conseguenza della prima regola.

Per questo Gulliver Foyle è invece... una tigre nella notte, perchè poteva jauntare "alla cieca".
Massimo_Baglione
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Dom 15 Mar, 2015 07:08    Oggetto:   

Il libro è magnifico, speriamo che il film non ne rovini il ricordo.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Lun 16 Mar, 2015 16:36    Oggetto:   

Micronaut ha scritto:
jonny lexington ha scritto:
mi pare di ricordare che l'idea fosse che il luogo di destinazione lo devi in qualche modo conoscere, ma non necessariamente esserci stato.


Io mi ricordo la prima, ci dovevi essere stato...

per andare sul sicuro son andato alla fonte, il libro stesso:

"any man was cabable of jaunting provided he developed two faculties, visualization and concentration. he had to visualize, completely and precisely, the spot to which he desired to teleport himself; and he had to concentrate the latent energy of his mind into a single thrust to get him there" (...) "some could visualize magnificently and set the co-ordinates of their destinationwith precision, but lacked the power to get there. others had the power but could no, so to speak, see where they were jaunting"

nessuna menzione quindi sul bisogno di essere già stato in precedenza in un luogo per potervici teleportare.
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2649
MessaggioInviato: Lun 16 Mar, 2015 17:27    Oggetto:   

Sì hai ragione, ho letto di nuovo il prologo (ho recuperato la mia edizione dei Classici Urania N.275). Nel prologo si precisa che la visualizzazione doveva essere perfetta. Non so se da qualche parte si dice che per questo motivo era meglio essere stati almeno una volta nel luogo di destinazione; ma non insisto.
Poi ho letto che per impedire che chiunque si potesse jauntare all'interno di una casa, le ville dei ricchi eranno spesso camuffate all'esterno e contenevano cortili e labirinti nascosti.
Inoltre, mentre tutti jantuavano sulla Terra, nessuno riusciva a jauntarsi nello spazio... almeno all'inizio del libro.
Sì sì
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum