Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 06 Apr, 2015 23:22    Oggetto: Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015   

Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015

Appena sono stati annunciati i finalisti al Premio Hugo 2015 è scoppiata la più grossa polemica mai vista nella storia del premio. Perché questa volta sono accaduti fatti davvero preoccupanti

Leggi l'articolo.
(Antonio Is.)
Ospite

MessaggioInviato: Lun 06 Apr, 2015 23:22    Oggetto: Re: Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015   

Sono d'accordo, ho visto anche io come sono stati influenzati il processo di selezione per le nominations. Quella messa peggio è la categoria dei Romanzi Brevi, con 5 contendenti su 5 decisi dalle due liste, sopraindicate. Concordo di promuovere su Robot, solo i racconti finalisti o vincitori del Nebula. Comunque spiace veramente tanto per la situazione creatasi, con la preoccupazione che possa ripetersi in futuro.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 03:07    Oggetto:   

Dall'articolo:
Citazione:
Molti tra gli autori raccomandati sono di destra, scrivono letteratura fortemente maschilista, sono cristiani spesso cattolici oltranzisti, combattono contro i diritti degli omosessuali.


No. Sul serio. No.
Si sta facendo confusione tra "Sad Puppies" e "Rabid Puppies" e dal tono dell'articolo si è dato ascolto solo ad una parte delle fazioni coinvolte nella diatriba.

L'iniziativa "Sad Puppies" non fa niente di più e niente di meno di quello che avevano già fatto in passato due autori decisamente non "sospetti" ovvero John Scalzi e Charles Stross.

"Cattolici oltranzisti" ? Boh! Ma di chi si sta parlando ?

Chi ha scatenato inizialmente tutto il polverone con "Sad Puppies" ("prima edizione")
è un certo autore sconosciuto (in Italia, mentre in USA ed altri paesi inclusa Francia ecc. invece è discretamente conosciuto) chiamato Larry Correia che di religione è mormone
ma che non era motivato dalla sua religione o dal desiderio di "combattere i diritti degli omosessuali".

Correia chiarisce la sua posizione riguardo i precedenti Sad Puppies e quello attuale in questo post:
http://monsterhunternation.com/2015/04/06/a-letter-to-the-smofs-moderates-and-fence-sitters-from-the-author-who-started-sad-puppies/

Attualmente a coordinare "Sad Puppies 3" è Brad Torgersen, che sempre riguardo
varie accuse all'iniziativa ci sono questi post che penso chiariscano il suo punto di vista:
https://bradrtorgersen.wordpress.com/2015/03/30/former-tor-editor-still-longs-to-gatekeep-the-field/
https://bradrtorgersen.wordpress.com/2015/04/05/peasants/

Questo ci porta ai "Social Justice Warrior".
Un SJW non è uno che si batte per la giustizia sociale.
Il termine viene usato per descrivere
chi si atteggia a sproposito a campione della giustizia sociale:
http://www.urbandictionary.com/define.php?term=social+justice+warrior

In questo caso si nota che sia Correia che Torgersen hanno fatto riferimento ad alcune persone ben precise della TOR che consideravano l'Hugo "roba loro" e che usavano approcci da SJW per decidere chi vinceva di volta in volta e per mettere in riga i dissenzienti.

Per quel che riguarda "Rabid Puppies", gia il fatto che è una lista di nominativi separata e coordinata dal famigerato Vox "noi della fantascienza di destra" Day dovrebbe far capire che è un altra cosa sebbene vi siano parecchi titoli in comune
(anche se uno è schierato politicamente, non può proporre robaccia schierata visto che alla fine contano i voti in massa dei fan), la mia impressione è che si sia aggregato più che altro per poter poi dire che "i suoi" ce l'anno fatta.

Infine penso che John Scalzi abbia offerto la soluzione migliore:
votare quello che piace e ricordarsi che esiste l'opzione NO AWARD. Smile
http://whatever.scalzi.com/2015/04/04/a-note-about-the-hugo-nominations-this-year/

Quell'opzione esiste proprio per non assegnare punti a chi non lo merita senza per questo penalizzare gli altri nominati.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 08:54    Oggetto:   

È bello che ci siano anche opinioni diverse.
Ma la differenza tra Rapid Puppies e Sad Puppies sta più che altro nel fatto che Vox Day non si fa remore dal promuovere se stesso, mentre i Sad Puppies hanno obiettivi più politici (infatti Correia ha declinato la candidatura).
Ma le idee politiche sono le stesse e questo è reso evidente dal fatto che quasi tutti i finalisti sono elencati in entrambe le liste.

Sui cattolici oltranzisti, se non hai idea di cosa si sta parlando forse non vivi in Italia, se no ti facevo nomi come Adinolfi, Ferrara, Allam.
S*
Alco99
Hortha Hortha
Messaggi: 118
Località: Contado della Marca
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 08:57    Oggetto: Re: Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015   

Ma non è peggio astenersi dal voto?
Rincuora vedere come anche negli USA non siano immuni da certi giochini che, seppur con numeri ridotti, qua conosciamo a meraviglia.
- Tessera SVIC n°1 -
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 09:16    Oggetto: Re: Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015   

Noto un paio di cose. In primo luogo rispetto a "questo" premio Hugo il "nostro" Premio Italia sembra la banda dei "Soliti Ignoti" di Monicelli, che alla fine ruba solo un piatto di pasta e ceci. In secondo luogo, andando sul sito del premio ho visto che le categorie hanno da 1000 a 2000 votanti, o giù di li, cento più cento meno; ma gli aventi diritto, a una stima parziale, credo siano almeno 10 volte tanto. Quindi, quando si parla del "nostro" Premio Italia, come un premio in cui votano poche persone (diciamo in media il 10/12% degli aventi diritto, forse qualcosa in più in questi ultimi anni); si afferma una verità che potrebbe benissimo andar bene anche per il premio a cui quello italiano si ispira.
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2648
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 09:17    Oggetto:   

Sad Puppies e Rabid Puppies? Ma che è? Ma non vince il più bello?
Mi sa che ne è passata di acqua sotto i ponti dai tempi di Asimov, Bradbury, Clarke...
Svitato

P.S. Ma almeno il Nebula lo fanno ancora?
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 09:32    Oggetto:   

Bello che ci siano opinioni diverse, ma solo fino a un certo punto. Perché qui le opinioni diverse asseriscono che le donne non dovrebbero scrivere fantascienza (né se è per questo essere legittimate al voto), che l'omosessualità è una malattia da curare, e i loro sostenitori (sessisti, razzisti, omofobi e bigotti per loro stessa autoproclamazione) non si vergognano di dispensare a destra e a manca queste e altre perle di saggezza. Sono posizioni che squalificano tutto l'ambiente e di certo non lo aiutano a emanciparsi agli occhi dei già numerosi detrattori esterni.

Quest'anno il risultato della prima fase degli Hugo è improvvisamente esploso nella visibilità mondiale (la cosa è arrivata anche sul Telegraph), e credo che l'allarmismo non sia affatto esagerato. Come fa notare appunto anche il Telegraph, qui non siamo di fronte a una scalata per allungare le mani sul premio: entrambe le cordate sono consapevoli dell'effetto che la loro mossa produrrà sull'esito finale del voto, con un numero senza precedenti di categorie che finiranno per non essere aggiudicate da nessuno dei finalisti. Il loro scopo è stato comunque già raggiunto: ridurre o annientare la rappresentanza di autrici, autori di colore e LGBT che negli ultimi anni ha saputo spiccare nel settore con opere sempre più impegnate e qualitativamente sfidanti. Non è un caso che le due cordate contrappongano l'idea di una fantascienza avventurosa e "disimpegnata" alle forme sempre più variegate, mature e impegnate assunte dal genere negli ultimi decenni.

E' vero, magari negli anni passati abbiamo avuto una prevalenza della Tor Books e degli ambienti a essa contigui, ma la rappresentanza non è mai stata sacrificata come quest'anno in nome di un "principio di superiorità". Sono rimasti fuori fior fior di titoli per dar spazio all'agenda politica teocon. No, direi che di questa gente il fandom di SF può tranquillamente fare a meno. Anzi, dovrebbe fare a meno, e per questo dotarsi delle contromisure adeguate, necessarie a prevenire in futuro exploit di questo tipo.

Ammesso che la ferita si rimargini in tempi brevi, un'annata come questa, che verosimilmente non eleggerà nessun candidato in tutte e tre le categorie dedicate alla narrativa breve e in quella della saggistica, così come pure in entrambe le categorie dedicate al ruolo di editor, lascerà cicatrici a futura memoria.

Un deluso saluto a tutti,
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 2990
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 10:03    Oggetto:   

Pare di questo passo ci perderemo il premio Hugo.
Le polemiche, giuste o sbagliate che siano, pongono un ombra pesante sulla qualità dei finalisti e sul fatto che siano realmente il meglio di quanto prodotto, perché nel momento in cui si inizia a parlare di sesso, religione, ecc... invece che di letteratura è chiaro che no si parli più di un premio Hugo.

Speriamo che in futuro si riescano a trovare dei sistemi per evitare che situazioni simili si ripetano, perché l'Hugo rappresenta un pezzo di storia della fantascienza ed usarlo per i propri scopi mi pare un principalmente un insulto alla fantascienza stessa.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 10:11    Oggetto: Re: Il disastro dei finalisti al Premio Hugo 2015   

(Alco99) ha scritto:
Ma non è peggio astenersi dal voto?
Rincuora vedere come anche negli USA non siano immuni da certi giochini che, seppur con numeri ridotti, qua conosciamo a meraviglia.


Nelle varie categorie ogni votante da una graduatoria dei nominati, non un voto unico.
Il "NO AWARD" si inserisce nella propria graduatoria per "eliminare" (e non far guadagnare punti) ai nominati che non si ritiene meritevoli.

Quindi per esempio, se i nominati sono:
- gambadilegno
- pippo
- pluto
- paperino
- topolino

Uno che vota
1) paperino
2) pippo
3) topolino
4) NO AWARD
5) NO AWARD

fa guadagnare punti ai tre nominati e da zero punti a pluto e gambadilegno.


Edit:
questo vale per la selezione dei nominati, poi nelle eliminatorie "no award" serve per votare contro tutti gli altri che hanno superato la fase precedente.


Ultima modifica di L.MCH il Mar 07 Apr, 2015 12:02, modificato 1 volta in totale
mikronimo
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1063
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 10:58    Oggetto:   

Fa estremamente piacere Sad vedere come la stupidità umana seguiti, vittoriosa, ad affermare la sua influenza e come idee evidentemente assurde seguitino ad ammorbare la vita delle persone normali; il fatto è che questi nemici del diverso, sono minoranze, ma minoranze violente, brutali, che non si fanno nessun genere di scrupolo per portare avanti le loro convinzioni; ogni sforzo è accettabile, tranne quello di usare la razionalità più spicciola e basilare; è scandaloso? Si. Dannoso? Si, ma solo in parte (anche in periodi di crisi, la sci-fi, nel mondo anglosassone, vende); l'opinione pubblica mondiale sta' sicuramente evolvendo (lentamente, troppo lentamente, ma lo fa), verso la comprensione che il rispetto deve entrare a far parte della faretra delle nostre regole di vita e anche chi non è del tutto convinto che omosessualità, uguaglianza tra sessi, ecc. siano non solo accettabili, ma giuste per chi le vive per propria natura, comunque non ne fa un dramma e pensa che sono "affari loro"; già il fatto che sia visto come scandaloso che certe manovre siano messe in atto dice che "gli altri", quelli non estremisti, hanno chiaro che queste azioni influenzatorie, sono sbagliate e inaccettabili; questi personaggi non sono talebani jidahisti armati di AK-47, ma sono esattamente dello stesso genere; in un mondo che cambia, sono dinosauri, pesanti, chiassosi, che riescono a fare ancora qualche vittima innocente, ma destinati all'estinzione, perché la violenza (in qualsiasi forma) e l'indiscriminazione, stanno iniziando a far parte del passato. Seguito a credere che le parole di Isaac Asimov, che richiamo nella mia firma, "nel mondo reale, va molto meglio...", a cui oggi aggiungo un triste "...anche se c'è qualche piccola perturbazione della forza", abbiano ancora un grande valore, e se anche certi premi dovessero disgraziatamente sparire, la sci-fi seguiterebbe a rimanere nei nostri cuori, fonte di ispirazione e di svago, libera da influenze politiche e dalla stupidità umana.
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.


Ultima modifica di mikronimo il Mar 07 Apr, 2015 11:04, modificato 1 volta in totale
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 11:00    Oggetto:   

domanda da uno che apprende adesso tutta la vicenda:

ma le opere che questi due gruppi hanno "spinto" sono effettivamente espressione delle loro opinioni politiche? nel senso, si tratta di testi misogni, xenofobi, omofobi ecc?

chiaramente il fatto è grave comunque, ma volevo capire se questi hanno solamente voluto pilotare le candidature per dimostrare di averne la possibilità, o se effettivamente vogliono far assegnare i premi a testi che promuovono le loro idee.

anche perché mi risulta strano che J.C. Wright scriva roba del genere, ma magari mi sono perso qualcosa...
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 11:09    Oggetto:   

S* ha scritto:
È bello che ci siano anche opinioni diverse.
Ma la differenza tra Rapid Puppies e Sad Puppies sta più che altro nel fatto che Vox Day non si fa remore dal promuovere se stesso, mentre i Sad Puppies hanno obiettivi più politici (infatti Correia ha declinato la candidatura).
Ma le idee politiche sono le stesse e questo è reso evidente dal fatto che quasi tutti i finalisti sono elencati in entrambe le liste.


Correia è sempre stato molto chiaro riguardo le sue idee politiche, come pure Vox Day e mi sembrano decisamente differenti. Poi in Sad Puppies 3 a gestire la compilazione dei nominativi è stato Torgersen, mica Correia e dando un occhiata sul suo blog mi sembra decisamente differente dagli altri due.

S* ha scritto:
Sui cattolici oltranzisti, se non hai idea di cosa si sta parlando forse non vivi in Italia, se no ti facevo nomi come Adinolfi, Ferrara, Allam.


Mi riferivo alla parte di articolo che avevo citato:
"Molti tra gli autori raccomandati sono di destra, scrivono letteratura fortemente maschilista, sono cristiani spesso cattolici oltranzisti, combattono contro i diritti degli omosessuali."

Infatti avevo fatto notare che il promotore orginale era Correia (mormone)
che non è esattamente un cattolico oltranzista e neppure uno di quei mormoni con la fissa delle abitudini sessuali altrui.
https://www.facebook.com/larry.correia/posts/793966553947609?stream_ref=5
http://www.johndbrown.com/i-spent-7-days-in-a-car-with-larry-correia-international-lord-of-hate-and-lived-to-tell-about-it/

Correia è un tipo molto diretto, eppure tutti quelli che lo accusano di questo o quello sembrano incapaci di trovare una riga di quello che ha scritto sui suoi libri o su internet oppure nei suoi vari interventi pubblici che corrisponda alle loro accuse.

Al massimo di Correia si può dire che ha un sacco di lettori di sesso maschile ma ad esempio nella serie di libri The Grimnoir Chronicles (ambientato negli anni '30), come pure nel più recente "Son of the Black Sword" si nota subito che è molto lontano da come certi detrattori vorrebbero inquadrarlo (e questo scrivendo storie di azione senza troppe pretese).
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 16086
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 11:31    Oggetto:   

Certo che in passato comunque l'Hugo ha fatto vincere qualche mezza porcheria....

Laughing

Sul meccanismo di voto, sono aggiornato al 2005, che è l'anno che mi sto leggendo, ma non credo sia cambiato.

In breve, le nostre speranze sono riposte nella saggezza dei votanti, che hanno TUTTI I MEZZI per fare giustizia.
Lo riassumo, sto meccanismo, i voti sono pochi perchè si tenne la Convention all'estero (non in USA, insomma).

Prima tornata, candidati (abbrevio) anno 2005
Jonathan Strange, River of Gods, Algebraist, Iron sunrise, Iron Council, No award.

Voti 543....rispettivamente
135, 117, 105, 99, 70, 17.

Eliminato quello da 17, cioè No Award, passano gli altri.

Si rivota, la faccio breve, i voti sono ora 528 (molti che avevano votato no award, per coerenza, non votano, ma se vogliono, possono farlo)
136, 117, 105, 99, 71

Con 71 è eliminato Iron council.

Si rivota, votano alla fine 516
160, 133, 113, 110

Con 110, per un pelo, eliminato Iron sunrise.

Si rivota, lo fanno in 501
199, 153, 149

con 149, eliminato per un pelo The algebraist

Ok, si rivota, sono rimasti Jonathan Strange e River of gods, uno dei due può vincere (non vincere di sicuro... può, vedi dopo).

251 a 203.

Ok, ma come dicevo non è finita.

Il vincente deve COMUNQUE scontrarsi ancora con NO AWARD

Risultato:
Jonathan 379
NO award 35

Jonathan Strange & il signor Norrell è a tutti gli effetti il vincitore dell'HUgo, e dunque lo sto leggendo.


POI, chi è arrivato secondo, River of GODS? Macchè, si rifa tutto!! (senza Jonathan strange, ovvio, lui ormai ha vinto)

Comunque per un nonnulla arrivò poi effettivamente secondo River of Gods, ma non sarebbe stata la prima volta che il secondo nella votazione principale arriva poi terzo, per dire.


Questo era per il romanzo, ovviamente sta pappardella viene ripetuta per ogni categoria.

Dunque chi poi voterà la cinquina, stia saggio.

Male che vada, vincesse il razzista di turno, lo leggerò lo stesso, ovvio, e poi magari mi divertirò come uno squalo a massacrarlo e farlo a pezzi.
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 07 Apr, 2015 11:35    Oggetto:   

Piscu ha scritto:
domanda da uno che apprende adesso tutta la vicenda:

ma le opere che questi due gruppi hanno "spinto" sono effettivamente espressione delle loro opinioni politiche? nel senso, si tratta di testi misogni, xenofobi, omofobi ecc?

chiaramente il fatto è grave comunque, ma volevo capire se questi hanno solamente voluto pilotare le candidature per dimostrare di averne la possibilità, o se effettivamente vogliono far assegnare i premi a testi che promuovono le loro idee.

anche perché mi risulta strano che J.C. Wright scriva roba del genere, ma magari mi sono perso qualcosa...


Non posso dirlo con certezza non avendone letta nemmeno uno, ma il fatto che tanti dei finalisti siano stati pubblicati da una casa editrice fondata da Vox Day (aka Theodore Beale, ovvero l'organizzatore della campagna Rabid Puppies ed. 2015) in Finlandia di certo dà da pensare. Per un riepilogo veloce, rimando al blog di Stross.

Poi nelle cinquine della parallela campagna Sad Puppies 3 capita di imbattersi anche in almeno un'autrice che si definisce socialista e LGBT, ma a mio modestissimo parere la sua inclusione somiglia più a una foglia di fico in previsione della tempesta che sarebbe montata se la cordata fosse andata - come effettivamente è andata - a buon fine. Lei e altri professionisti come Anderson e Resnick avrebbero fatto molto meglio a dissociarsi per tempo, invece di lasciarsi trascinare nel fango. I Sad e i Rabid Puppies hanno trasformato l'ambiente in un campo minato. La coincidenza più sospetta di tutte, come fa notare Charlie Jane Anders su io9 (e non è la sola), è che questo exploit sia seguito ad anni di riscontri crescenti da parte di opere riconducibili a tematiche di inclusione sociale, sessuale, etc., con una crescente rappresentanza di donne impegnate su questi fronti e di autori di colore. Insomma, le due campagne hanno tutte le carte in regola per sembrare delle ritorsioni punitive.

Sulle pubbliche prese di posizione di Wright, che riflettono la sua conversione post-Ecumene Dorato, qualcosa c'è anche sul blog di Stross, qualcos'altro qui, e tanto altro in rete.

Ciao!
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum