Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 07:00    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza temporale

Esce da Einaudi un'antologia curata da Fabrizio Farina, undici racconti di Dick, Bradbury, Wells, Clarke e altri sui viaggi nel tempo



Leggi l'articolo
Jabbafar
IMPERATORE
Messaggi: 19820
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 07:00    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

a quanto pare non esiste in ebook.

me lo farò regalare a natale

11.48€ ... 
“Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore.”
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 07:06    Oggetto: Re: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascie   

Jabbafar ha scritto:
a quanto pare non esiste in ebook.

me lo farò regalare a natale

11.48€ ... 


Beh, dai, 12€ per 250 pagine non è malvagio come prezzo.
Non capisco invece il nesso fra contenuto e copertina, in un altro thread si parlava di "stupro" dello steampunk...
Tralfa Ralfa
Hortha Hortha
Messaggi: 114
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 08:19    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

e-book? E' già tanto che non l'abbiano pubblicata su un papiro!! Gli autori sono tutti morti da tempo ... questa non è fantascienza ma paleo-archeo-fantascienza. Che tristezza ...
Gran Dux Gargaros
Trifide Trifide
Messaggi: 243
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 14:06    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

Non è mai triste leggere o rileggere i classici.

Magari in traduzioni migliori.

Sulla copertina in un certo senso concordo.

Tra l'altro l'avevo vista già da tempo in rete... Evidentemente Einaudi ha preferito comprare un'immagine a caso anziché pagare un illustratore che facesse un lavoro originale...

Gran Dux Gargaros
Trifide Trifide
Messaggi: 243
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Mer 08 Giu, 2016 14:09    Oggetto:   

A propò, che ci fa Una discesa nel maelstromPouty
Stefano M. Trucco
Morlock
Messaggi: 50
MessaggioInviato: Gio 09 Giu, 2016 20:17    Oggetto:   

Pensierino: la prima macchina del tempo, quella di Wells, va verso il futuro, senza dubbi. In genere, ai vecchi tempi, si preferiva andare in avanti, a vedere come andava a finire.
A partire da un certo punto, direi dopo la Seconda Guerra Mondiale, la macchina del tempo viene usata sempre di più per esplorare il passato e possibilmente cambiarlo, dando vita a gustosi (o stucchevoli) paradossi temporali.
La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2925
Località: Salerno
MessaggioInviato: Gio 09 Giu, 2016 21:17    Oggetto:   

Stefano M. Trucco ha scritto:

La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.

perchè non riusciamo più a sognare
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 6856
Località: Verona
MessaggioInviato: Ven 10 Giu, 2016 10:12    Oggetto:   

Gran Dux Gargaros ha scritto:
A propò, che ci fa Una discesa nel maelstromPouty

Ah, ecco, non ero l'unico a chiedermelo!
tehom
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Ven 10 Giu, 2016 13:40    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

ziopippi ha scritto:
Stefano M. Trucco ha scritto:

La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.

perchè non riusciamo più a sognare. 

O forse perché quelli che riusciamo a sognare oggi sono solo incubi

Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Ven 10 Giu, 2016 18:48    Oggetto:   

Stefano M. Trucco ha scritto:

La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.

Ma in che senso?
Nel senso di riproposizione di storie gia' lette o nel senso di utilizzo della storia alla stregua di un elemento scientifico da utilizzare a piacere?

Nel secondo senso qualcosa di vero c'e', ma nel primo fatico un po' a vedere in Stross, Doctorow, Stephenson, ecc una riproposizione di storie gia' scritte o un' assenza di inventiva nello stile e negli approcci alle storie.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2925
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 10 Giu, 2016 18:54    Oggetto: Re: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascie   

tehom ha scritto:
ziopippi ha scritto:
Stefano M. Trucco ha scritto:

La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.

perchè non riusciamo più a sognare. 

O forse perché quelli che riusciamo a sognare oggi sono solo incubi


ma magari!!! negli anni 50 e 60 la paura della bomba ha prodotto tanti capolavori... oggi semplicemente sono pochi quelli che riescono ad avere visioni di un futuro prossimo venturo degne di essere raccontate (parere mio ovviamente)
Antha
Antha
Messaggi: 5555
MessaggioInviato: Sab 11 Giu, 2016 17:45    Oggetto:   

Einaudi non è nuova a queste iniziative.
Memorabile fu la raccolta "Le meraviglie del possibile"
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Dom 12 Giu, 2016 10:57    Oggetto:   

Stefano M. Trucco ha scritto:
Pensierino: la prima macchina del tempo, quella di Wells, va verso il futuro, senza dubbi. In genere, ai vecchi tempi, si preferiva andare in avanti, a vedere come andava a finire.
A partire da un certo punto, direi dopo la Seconda Guerra Mondiale, la macchina del tempo viene usata sempre di più per esplorare il passato e possibilmente cambiarlo, dando vita a gustosi (o stucchevoli) paradossi temporali.
La mia impressione già espressa che la fantascienza sia ormai un genere che guarda indietro.

La mia impressione invece è che sia più facile fare un'antologia pagando i diritti solo di qualche racconto pubblicato decine di volte e di cui magari si dispone già della traduzione, invece di acquistare storie nuove. E probabilmente anche che se uno non è molto aggiornato ma basa la sua conoscenza del genere solo su testi usciti decenni fa semplicemente la fantascienza moderna non la conosce.
Va benissimo, per carità, è utile che certi testi siano ripubblicati, se no spariscono. Ma non prendiamola come una cosa rappresentativa del genere, non lo è neanche lontanamente.
Non a caso questa è un'antologia pubblicata da Einaudi, non da una casa editrice che lavora correntemente nel mondo della sf. Se l'avessi curata io, o Sandro Pergameno, probabilmente ci sarebbero state quasi tutte storie degli ultimi due o tre decenni.
S*
Riky Emanuele Mamola
Ameboide amorfo
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Lun 04 Lug, 2016 23:24    Oggetto: Viaggi nel tempo, da Einaudi undici assaggi di fantascienza   

Credo che il  viaggio nel tempo già ci sia nel futuro,o in altre dimensioni.Ipotesi considerata anche dal fisico Micho Kaku.Non ricordo che il racconto di Poe,Discesa nel Maelstrom, tratti dei viaggi nel tempo.Complimenti per il sito.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum