Sense8: ecco il film che conclude la serie


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2018 23:28    Oggetto: Sense8: ecco il film che conclude la serie   

Sense8: ecco il film che conclude la serie

Si conclude oggi Sense8, con un lungo film finale in cui le due autrici hanno avuto completa libertà per raccontare lo scontro finale tra i sensate e la BPO e trovare quella libertà che inseguono da sempre.



Leggi l'articolo
mikronimo
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1080
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2018 23:28    Oggetto: Sense8: ecco il film che conclude la serie   

A me la storia dei costi elevati a causa delle ambientazioni è sempre sembrata stupida: si è semplicemente trattato di prendere qualche aereo per gli spostamenti (per attori e addetti ai lavori, che non sono che poche unità) e di effetti speciali pochi se ne sono visti; se il budget fosse davvero, davvero basso e gli ascolti davvero, davvero pochi, ok, ma non era certo una produzione in costume e CGI alla Game of Thrones, con centinaia di persone coinvolte tra varie troupe e comparse...
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5878
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2018 06:57    Oggetto:   

Comunque iniziativa da elogiare, troppe serie che terminano senza un finale con un senso compiuto, certo non è un obbligo, ma produrre almeno un film conclusivo senza lasciare lo spettatore in sospeso mi sembra oltre che corretto il minimo sindacale.
Sean Maxhell
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1647
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2018 15:57    Oggetto:   

Già detto nell'altro post: è così che si dimostra il rispetto verso il consumatore.

L'episodio l'ho appena visto. Capolavoro.
Davide Siccardi 2
Trifide Trifide
Messaggi: 227
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2018 18:37    Oggetto:   

No, non basta prendere l' aereo e gli effetti speciali non sono gli unici costi di una serie televisiva.
Ogni ripresa in paese straniera comporta richiesta di autorizzazioni, tempi di attesa, pagamento di tasse e simili, alloggio per la troupe, ingaggio di comparse sul luogo, visti, ecc.
Oltre a qualche complicazione in fase di montaggio nel caso in cui qualcosa non sia stato ben orchestrato durante le riprese.
Ovviamente una serie di questo tipo costa molto, molto di piu' di una girata in pochi ambienti e con pochi esterni.
Detto questo il problema sembra piuttosto chiaro: mi sono riguardato i primi minuti del primo episodio e campeggia in alto a sinistra la scritta "sono presenti prodotti a fini commerciali".
Bene e' chiaro che una serie che tratta di trasgender, tradimenti, strane forme di parto, comunita' isolate e cacciate perche' geneticamente differenti, ambiguita' morale (tradimenti, collusioni con la malavita, abbondante uso di droghe, ecc) allontana gli sponsor indispensabili per mantenere in piedi la baracca.
mikronimo
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1080
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2018 22:49    Oggetto:   

Davide Siccardi 2 ha scritto:
No, non basta prendere l' aereo e gli effetti speciali non sono gli unici costi di una serie televisiva.
Ogni ripresa in paese straniera comporta richiesta di autorizzazioni, tempi di attesa, pagamento di tasse e simili, alloggio per la troupe, ingaggio di comparse sul luogo, visti, ecc.
Oltre a qualche complicazione in fase di montaggio nel caso in cui qualcosa non sia stato ben orchestrato durante le riprese.
Ovviamente una serie di questo tipo costa molto, molto di piu' di una girata in pochi ambienti e con pochi esterni.
Detto questo il problema sembra piuttosto chiaro: mi sono riguardato i primi minuti del primo episodio e campeggia in alto a sinistra la scritta "sono presenti prodotti a fini commerciali".
Bene e' chiaro che una serie che tratta di trasgender, tradimenti, strane forme di parto, comunita' isolate e cacciate perche' geneticamente differenti, ambiguita' morale (tradimenti, collusioni con la malavita, abbondante uso di droghe, ecc) allontana gli sponsor indispensabili per mantenere in piedi la baracca.

Certo i motivi possono essere mille, ma, infatti, il paragone l'ho fatto volutamente con una serie che di set ne ha sparsi per mezzo mondo e ha costi scenografici, effetti, comparse e costumi estremamente costosi; se il paragone si fa con una sitcom (uno, due set/stanze, zero effetti), con al più costi di cast per il successo (vedi The Big Bang Theory), allora il discorso cambia; immagino dipenda solo da quale punto di vista prendiamo...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum