Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincretinito


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 20 Mag, 2015 23:45    Oggetto: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincretinito   

Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincretinito il cinema

L'attore e sceneggiatore inglese, appassionato di science fiction lui stesso, punta il dito sul vestito dell'imperatore: la gente ha un'idea sbagliata della fantascienza, per colpa di certo cinema

Leggi l'articolo.
icoborg
Morlock
Messaggi: 70
MessaggioInviato: Mer 20 Mag, 2015 23:45    Oggetto: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincretinito   

[quote:b59e0d8a16=Carlo F. Conti]Mi pare che la questione vada messa in questi termini: l'industria cinematografica ha rincretinito il cinema. E' una malattia che non riguarda solo la sf, ma tutti i generi e talvolta anche il cinema non di genere. Tuttavia esistono ancora film che riescono a far passare messaggi non cretini, ma purtroppo non "vendono" come gli altri.
Altra questione:  uno spettacolo non spettacolare è una contraddizione in termini. Perché dovrei stare davanti a un megaschermo (magari 3D) per vedere due persone che parlano per due ore chiusi in una stanza? Per questo basta un televisore.
Altra questione. Il mondo Marvel ha sempre pescato a piene mani dall'oceano della sf ma non ha mai fatto veramente sf. E' un prodotto derivativo, eppure ha più successo del prodotto seminale. Perché?
Infine, l'etichetta sf. E' ovvio che il prodotto di maggior successo ha più influenza sul grande pubblico. Così Star Wars diventa la pietra di paragone, perché la massa non è fatta di esperti, né di fan, ma di gente che va al cinema per passare il tempo e ricorda soprattutto ciò che è fatto per colpire l'attenzione ed è facile da capire.[/quote]
concordo, restringere il termine di paragone sf a star wars ha veramente poco senso.
onestamente poi non vedo cosa ci sia di fumettoso in MadMax.
MessaggioInviato: Mer 20 Mag, 2015 23:45    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Secondo me Pegg è stato più "lucido" nello spiegare cosa non gli piace nel genere. Non mi sembra che abbia distrutto tutto il genere ma solo un certo modo di fare cinema scifi. Non per niente dice che "I film erano sfide, viaggi emotivi o dubbi morali, che potevano farti andar via dal cinema con un nuovo modo di vedere le cose. Ora andiamo via dal cinema pensando a niente di più che Hulk ha fatto a botte con un robot"
Per certi versi approvo completamente. Tantissimi film sono ad alto tasso di spettacolarizzazione ed effetti ma che alla fine lasciano il vuoto.
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Mer 20 Mag, 2015 23:48    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Contrattacco su tutto il fronte, star wars non è solo spettacolo, parla anche di temi nobili ed importanti: la dittatura o la democrazia, che cosa è meglio ?, l'amore, la guerra e le sue atrocità.Che poi i cinefumettoni Marvel non siano molto intelligenti è un altro paio di maniche. Merenghetti si riguardi la saga di StarWars, tutta.
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2648
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 00:02    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Mi fa venire in mente le parole di Norman Spinrad alcuni giorni fa a Bellaria, che esprimeva più o meno lo stesso concetto, che raccontava che quando vide per la prima volta SW insieme ad Isaac Asimov, il buon dottore scappò inorridito, che Simon Pegg abbia letto le sue parole? D'altra parte non sono mai mancate le autocritiche nel mondo della fantascienza...


Ultima modifica di Micronaut il Gio 21 Mag, 2015 00:03, modificato 1 volta in totale
(Pedro )
Ospite

MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 00:02    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Concordo con Simon Pegg, da un certo punto di vista, ma non è colpa della fantascienza in se, e non riguarda la sola fantascienza... la fantascienza si presta solo meglio a questo fenomeno degenerativo, di incretinimento.....
Non ci sono motivi per cui un film di fantascienza non possa essere adulto, drammatico, profondo, ricco di sfumature morali ed umane, anzi rispetto ad altri generi è più duttile e ricco di possibilità da sfruttare, il problema è che Hollywood vuol fare soldi facilmente e non ci tiene a rischiare con delle produzioni di qualità....
Simon Pegg a questo punto ha la possibilità di dar senso alle sue parole, potrebbe tentare di dar vita al primo Film di Star Trek adulto e profondo, dove l'azione e la spettacolarità sono aspetti importanti ma secondari rispetto al contenuto !!!!
Io organizzerei una petizione per far notare che i Fan di Star Trek aspettano e sperano in un film di qualità , adulto e profondo da tantissimo tempo con ansia
(Masque )
Ospite

MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 00:40    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Sono completamente d'accordo con Simon Pegg e, date queste premesse, inizio ad avere qualche speranza per il nuovo Star Trek.
Quanto a Mereghetti, si sa che ha dei limiti ed ho imparato da tempo ad essere critico con le sue recensioni ed i suoi "dizionari dei film".
Piacca
Blobel Blobel
Messaggi: 155
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 05:31    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

non credo sia colpa di star wars il cambio di "visione".... ma del cinema tutto dagli anni 90 in poi (anche se le prime avvisaglie c'erano gia negli 80)...
Riguardo mad max magari non c'è trama in quel film ma è un bel film perchè è "sporco" la gente muore davvero e non come in certi supereroistici dove si danno botte da orbi ma escono con la tutina linda e pinta... ci deve anche essere un film come mad max nella produzione di film questo è poco ma sicuro...

PS: geek e nerd ormai sono la rovina di tutto... almeno per come è inteso geek e nerd oggi... Wink
Alessandro Vietti
Gizmo
Messaggi: 28
Località: Genova
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 07:28    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Se la fantascienza ha rincretinito il cinema (e in parte condivido il pensiero di Pegg), è anche vero che il cinema ha rincretinito la fantascienza.
CobbAnderson
Trifide Trifide
Messaggi: 200
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 08:11    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

come dargli torto? La cosa migliore da fare sarebbe togliere la scienza, e lasciare solo il fantastico; cosa di cui infatti si tratta (se non addirittura fantasy con le astronavi). Ma d'altronde cinema e fantascienza (tranne alcuni rarissimi casi) non sono mai andati veramente d'accordo. E in fondo non è neanche un gran problema.
Marco Frattini
Hoka
Messaggi: 35
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 08:35    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Penso a Dante e alla questione della lingua volgare: Dante sarà anche (a buon diritto) padre della lingua italiana, ma chi avrebbe mai letto e gradito la sua Commedia, se non ci fosse già stata gente che parlava quella stessa lingua in cui è scritta?

Se la fantascienza cinematografica ha adottato un linguaggio "tutta immagine e niente contenuto" è stato solo perché quello è il linguaggio del suo pubblico: un'opera d'arte che non parli a nessuno è solo un altro pezzo di carta muto e sprecato.

In definitiva, il problema (se di problema si può parlare) non è nel cinema di fantascienza, ma negli spettatori. E concordo con CobbAnderson qui sopra: non è un gran problema... per la fantascienza.
Lo è per la società, invece: ma non siamo qui per cantare requiem, vero?
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 09:21    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

Per me si confonde la fantascienza con la spettacolarizzazione e gli effetti speciali..oramai sembra che nessun sceneggiatore sia in grado di scrivere una trama o adattare una trama da un libro senza lasciarsi sopraffare dalla produzione che per monetizzare o attrarre gli spettatori non inserisca una miriade di effetti speciali..ci sono storie di fantascienza che dovrebbero essere adattate all tv per lunghezza e trama in modo da svincolarle dalle canoniche 2 ore dove non si riuscirebbe a ricreare le atmosfere e la complessità di certe situazioni o personaggi... prendete storie come pianeta tschai o fabbricanti di universi o il porto dei mondi incrociati o Bay city o angeli spezzati o la saga stessa di fondazione quella é fantascienza, che se fosse adeguatamente adattata andrebbe oltre la mera spettacolarizzazione ( tra parentesi apprezzo anche quella ) e darebbe spessore al genere..prendendo ad esempio Game of Throne ci si rende condo che si può fare del fantasy credibile e fruibile ..fermo restando che certi generi o si amano o si odiano. Se prendiamo storie come Aarn munro il gioviano ci si rende conto che senza effetti speciali non sarebbe proponibile ma allo stesso tempo le situazioni sono poco credibili personaggi iperintelligenti che risolvono in quattro e quattrotto complesse situazioni inventando a ciclo continuo cose nuove cosi' dal nulla ..ma chi non ha sognato con quelle storie ? Star wars ha liberato il ragazzo che era sopito in noi ..star trek ha attratto quelli che vedevano la fantascienza solo come storie per bambini..gli adattamenti dei romanzi di P.K.Dick volente o nolente hanno creato pietre miliari.. l'attuale generazione si bea dei supereroi dei fumetti che da ragazzini leggevamo avidamente e ora osserviamo criticamente ..ma i fumetti erano cosi...contraddizioni e distruzioni immani senza pensare alla logica...la fantascienza é fantasia serietà profezia é uno dei pochi generi dove la logica può andare a farsi benedire é lo sfogo del bambino che sogna ad occhi spalancati ma che sà che deve crescere...e la realtà é che ancora oggi non é capita...e capita che ne venga abusata..e poi il cinema é un business é ciclico specie nella fantascienza periodi di alti e bassi.. .no , non credo che la fantascienza al cinema ci stia rincretinendo é solo che in questo momento và un genere delle mille sfaccettature della sci-fi ..ma grazie a questo possiamo pensare anche a qualche perla rara che ogni tanto viene proposta supportata dal grande circo che permette la sopravvivenza stessa del genere ..LONG LIFE AND PROSPERITY SCI-FI Wink
Sorry for boring
RebelAnt
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 09:58    Oggetto: Io lo sostengo da sempre... ha perfettamente ragione!   

Io lo sostengo da sempre... ha perfettamente ragione!
In passato ho anche avuto una discussione qui sul forum dove appunto attaccavo fortemente i film sui supereori dove sostenevo che non fossero fantascienza!

Non ho niente contro questi film, e li guardo pure per farmi quattro risate... ma non sono fantascienza!

Per me un film di fantascienza è ad esempio Interstellar o anche i primi film di Star Trek quelli con Kirk al comando (i successivi film hanno fatto letteralmente cagare).
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 4758
MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 10:11    Oggetto:   

Tutto in parte condivisibile, ma molto, molto superficiale.
I cinema vengono fatti per incassare soldi, se la gente va a vedere quelli "cretini" non è certo colpa della fantascienza la quale è stata il mezzo ideale per soddisfare una necessità della società attuale.
Su Star Wars, non mi esprimo, perché per avere una visione corretta avrei dovuto vederlo allora (con la maturità di oggi), parlarne adesso mi pare fuorviante.

Di sicuro la fantascienza al cinema ormai è utilizzata prevalentemente a scopo ricreativo, con i film impegnati generalmente non si fanno grandi incassi, ma questo è dovuto molto al fatto che oggi la gente nel tempo libero cerca più lo svago, per ovvi motivi
(michele d.)
Ospite

MessaggioInviato: Gio 21 Mag, 2015 10:24    Oggetto: Re: Polemica: secondo Simon Pegg la fantascienza ha rincreti   

non sono molto d'accordo: a mio parere è un certo cinema che ha imbastardito la fantascienza privilegiando la spettacolarità di certe immagini ( grazie anche agli effetti speciali) e soluzioni facili a dilemmi morali, alla profondità di certi aspetti del nostro essere umani e rapportarci con " gli altri" che, in fondo, sono gli stessi dilemmi che ora ci poniamo con gli immigrati. E' colpa della fantascienza se a metà di un telefilm come Andromeda o Star Trek o Firefly si dice che una cosa è impossibile ma si trova la soluzione " geniale" 10 minuti dopo? Purtroppo (o per fortuna) chi fa fantascienza la fa per fare soldi e quindi è diventata un generone dove opere meravigliose vengono stravolte per farle stare nei 110 minuti del film( penso, per es., ad Ender's game) o nei 45 dell'episodio?
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum