La fine della pirateria è già finita


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Mer 13 Feb, 2019 06:58    Oggetto: La fine della pirateria è già finita   

La fine della pirateria è già finita

La circolazione di file pirata sembrava destinata ad esaurirsi. Invece, sta riprendendo quota, grazie alla politica delle major americane



Leggi l'articolo
Marco Martini 1
Ameboide amorfo
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Mer 13 Feb, 2019 06:58    Oggetto: La fine della pirateria è già finita   

Concordo in pieno
Masque
Ameboide amorfo
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Mer 13 Feb, 2019 09:25    Oggetto: La fine della pirateria è già finita   

Opinione personale: avere un video sul proprio disco, privo di DRM ed indipendente dalla disponibilità online, che nessuno potrà mai decidere di togliere e che potrai guardare per sempre tutte le volte che vorrai, a me sembra solo un vantaggio.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7630
MessaggioInviato: Mer 13 Feb, 2019 11:54    Oggetto:   

Il discorso mi pare più complesso.
Prima di tutto non è che scaricare qualcosa equivale a vederlo, mi è capito troppe volte di parlare con gente che aveva dei pc messi li a scaricare torrent, che in realtà non vedrà mai, perché alla fine è impossibile fisicamente, se scarichi 30 ore di materiale video non potrai vederlo durante una giornata, ma una persona con un vita normale dubito possa superare le 5 o 6 ore di visione di contenuti.
Poi bisogna anche tenere conto del fattore di compressione, Netflix comprime parecchio, quindi può generare meno traffico di un equivalente torrent a parità di durata.
Altro fattore è dove ha origine la pirateria e cosa si scarica. Per esempio se un film esce prima in streaming in un USA che nelle sale italiane, ovviamente la probabilità che venga scaricato qui da noi sono molto maggiori.
Poi ci sono paesi dove il reddito di un cittadino medio non è che consenta di spendere soldi per netflix o simili, quindi hai un abbonamento ad internet e lo usi per tutto.
Per quel che riguarda invece la moltiplicazione dei costi e dei servizi non si tiene conto di un fattore che alla fine può risultare determinante, ossia la modalità di abbonamento.
Se tutti i servizi si adeguano al modello Netflix, che consente di avere una durata mensile, i problemi non sono grossi, un mese pago netflix, il mese dopo Prime, e così via.
Certo se si vorranno imporre abbonamenti annuali, a quel punto la gente si rivolgerà ai torrent, ma penso che ormai il "modello mensile" abbia dimostrato la sua validità.
Alla fine il processo di modifica del sistema continuerà più i produttori si adegueranno alle necessità dei consumatori, più la pirateria reale (cioè le persone che scaricano un contenuto video per vederlo) diminuirà, con somma tristezza dei produttori di Hard disk Very Happy
P.S:.: Aggiungiamo che in paesi come l'italia dove è si paga il pizzo (vedi equo compenso) sulle memoria di massa, mi pare il minimo che uno si carichi un bel po' di roba che ha già pagato a priori.
Sean Maxhell
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1647
MessaggioInviato: Mer 13 Feb, 2019 12:00    Oggetto:   

Ma c'è davvero bisogno di usare torrent per film e telefilm?!?
Quando ci sono parecchi siti che ti permettono di vederli in streaming al prezzo di qualche click e della chiusura di un paio di pubblicità?


Voglio dire, se devo fare lo sforzo di aprire torrent, pretenderei di farlo per qualcosa di più di video o musica.


Qualcuno potrebbe lamentarsi della qualità non super mega ultra ACCADDI dei siti di streaming, ma se sei una di quelle persone a cui interessa vedere i peli del naso dei personaggi delle tue serie TV preferite, nemmeno dei film, ma delle serie TV, allora vai in negozio e comprati i cofanetti delle stagioni, ma non buttare via soldi su abbonamenti digitali dei quali non ti rimarrebbe in mano nulla se per qualche motivo la tua serie preferita dovesse venir tolta da quel dato sito per questioni di cambi di diritti.


Quindi se non te ne frega della qualità suprema, lo streaming pirata è la cosa più sensata che puoi fare.


Non per niente NETFLIX, Spotify, e tutto ciò che è di marca Apple, rientrano nel "Sono un ritardato informatico Starter Pack"


Adesso parliamo del parallelismo pagare, non pagare, prigione, libertà.


Se io PAGO un abbonamento poi mi sentirò in debito di utilizzarlo.
Avrò sempre il peso di questa costrizione addosso del fatto che ho pagato qualcosa, e sarebbe il caso di usarla, anche se non ne ho voglia, anche se ho altro da fare, anche se è un periodo difficile e ho altri impegni, altrimenti mi sentirò come di aver buttato via soldi.
Questa cosa mette ansia, questa cosa è violenza psicologica.


In questo periodo di magra, sto seguendo solo due serie tv e due sitcom. Questo significa che guardo 4 episodi a settimana, perchè tutto il resto che c'è in giro non mi interessa.
Secondo voi 4 episodi a settimana sono giustificabili di pagare un abbonamento?


Se NON pago, io sono libero. Sono libero psicologicamente, quindi ho il controllo delle mie scelte, della mia vita e del mio tempo.
Guardo quello che voglio quando voglio, perchè lo voglio, e se voglio non guardo niente, senza sentire la pressione di aver pagato per qualcosa che non uso.
Giuseppe Gandis
Ameboide amorfo
Messaggi: 2
MessaggioInviato: Gio 14 Feb, 2019 09:37    Oggetto: La fine della pirateria è già finita   

Dagli interessanti e validi commenti che sono stati fatti emerge, a mio avviso, una cosa (peraltro già detta): il fenomeno è mooooolto più complesso di quanto scritto dall'articolista! Netflix è stato ed è, in Italia, un fenomeno importante ma ha solo scalfito il download e lo streaming pirata. Aggiungo una considerazione: mai come adesso ci sono state tante serie televisive di tutti i generi. Anche questo ha la sua importanza...
Grazie.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2973
Località: Salerno
MessaggioInviato: Gio 14 Feb, 2019 12:38    Oggetto: Re: La fine della pirateria è già finita   

Ho sia Netlix che Prime Video e i miei download illegali sono calati in maniera esponenziale... ricordo che per gli appassionati di fantascienza e fantasy come il sottoscritto, il download pirata era l'unico modo per poter vedere le serie tv... se so che una serie arriverà sulla piattaforma aspetto, per esempio Expanse l'ho vista quando è arrivata su Netflix, in ritardo di qualche mese rispetto ai "pirati".
Però se devo fare un abbonamento per vedere una singola serie, io dico no grazie. A questo punto preferisco comprare il cofanetto dvd con quei soldi 
Comunque che il download pirata sia in diminuzione ho i miei dubbi, se avete telegram ci sono canali con centinaia di migliaia di iscritti che rilasciano ogni giorno film, serie tv, musica, libri, riviste e quotidiani... per non parlare dell'IPTV
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7630
MessaggioInviato: Gio 14 Feb, 2019 15:06    Oggetto:   

Sean Maxhell ha scritto:

Quindi se non te ne frega della qualità suprema, lo streaming pirata è la cosa più sensata che puoi fare.

Si perché si sa che attori, registi e sopratutto tutte le persone che lavorano ai film vivono d'aria, quindi se anche nessuno li paga per il loro lavoro, non c'è problema i film e le serie TV continueranno a essere prodotti ... 
Se poi proprio vogliono essere pagati, vuoi non trovare nessuno con qualche milione di dollari da buttare per produrre una serie Tv o un film da vedersi durante il week end ...
Tornando a discorsi sensati, c'è un altro fenomeno che secondo me sta in certo senso danneggiando le aziende americane.
Internet ha di fatto aperto i mercati a molti altri produttori in particolare quelli asiatici.
Gente che ha iniziato a seguire le serie con i sottotitoli, ora non si limita più alle serie americane, ma guarda anche produzioni coreane, giapponesi, etc... la stessa netflix sta distribuendo ottime serie non anglosassoni, questo aumenta la concorrenza.
Anche perché c'è una certa originalità o diversità di tematiche e strutture narrative.
Personalmente in questo periodo sto guardando molti prodotti asiatici, proprio per staccare da certe tipologie di serie americane ormai molto simili tra loro.
Alla fine tutto questo comporta una diminuzione delle quote di mercato a livello mondiale.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Gio 14 Feb, 2019 18:33    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Gente che ha iniziato a seguire le serie con i sottotitoli, ora non si limita più alle serie americane, ma guarda anche produzioni coreane, giapponesi, etc... la stessa netflix sta distribuendo ottime serie non anglosassoni, questo aumenta la concorrenza.

Non solo asiatiche, anche europee; col fatto che le leggi europee impongono ai servizi streaming di avere una certa percentuale di produzioni europee, si è aperto un mercato che non esisteva e sono venuti fuori prodotti interessantissimi (per dire La casa di carta, Rain, Dark, o 1983).
Personalmente, discorsi come "la pirateria mi conviene sempre e comunque" mi disturbano. Capisco scaricare se non c'è altra scelta, ma se c'è ed è accessibile preferisco sempre la soluzione legale. Vantarsi di fregarsene delle leggi, del diritto d'autore, lo trovo 1) asociale 2) stupido: vi rendete conto, vero, che questo è un sito web? Quello che scrivete può essere letto da chiunque, inclusa la polizia.
senji
Horus Horus
Messaggi: 2715
Località: toscana
MessaggioInviato: Gio 14 Feb, 2019 22:49    Oggetto:   

La soluzione potrebbe essere semplice: abbonamenti a consumo, paghi solo quello che guardi. Uno potrebbe "abbonarsi" a molti network e scegliere così di guardare solo le cose preferite spendendo solo per ciò che sceglie.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2973
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 15 Feb, 2019 12:05    Oggetto:   

senji ha scritto:
La soluzione potrebbe essere semplice: abbonamenti a consumo, paghi solo quello che guardi. Uno potrebbe "abbonarsi" a molti network e scegliere così di guardare solo le cose preferite spendendo solo per ciò che sceglie.

questa per me sarebbe la soluzione ottimale, che allargherei anche ad altri servizi... una proposta simile l'ho fatta anche a quelli de "IlPost", una breve introduzione all'articolo di poche righe, se mi interessa lo compro per pochi centesimi e lo guardo/scarico senza pubblicità, ma penso che guadagnino di più con i banner, per cui per il momento non se ne fa niente
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7630
MessaggioInviato: Ven 15 Feb, 2019 17:20    Oggetto:   

senji ha scritto:
La soluzione potrebbe essere semplice: abbonamenti a consumo, paghi solo quello che guardi.

Si ma questo conviene solo se i prezzi sono molto bassi, se consideri che al momento in italia paghi 4,99€ per un mese di PrimeVideo e ci sono spesso offerte simili per Infinity, Netflix stai sui 10/11 al mese per il FHD, quando dovresti far pagare un episodio di una serie perché sia conveniente ?
Cioè spendere una decina di euro per guardare un mese tutto quello che voglio su Netflix è un prezzo competitivo, in pratica è più o meno quanto uno spende per vedere un cinema.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum