USA News


Vai a pagina 1, 2, 3 ... 23, 24, 25  Successivo
Autore Messaggio
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8043
MessaggioInviato: Gio 26 Nov, 2020 15:20    Oggetto: USA News   

Credo che per le notizie dagli States sia tempo di aprire un topic ad hoc.

Nello scegliere il titolo lasciare da parte qualsiasi nome di presidente passato o presente è stata una scelta deliberata, nell'auspicio che si vada oltre le banalità da tifoserie calcistiche e nella consapevolezza che c'è molto di più di cui discutere: eventi e scenari sociali ed economici che si riverberano spesso oltre oceano fino a noi.
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 14504
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 26 Nov, 2020 15:34    Oggetto:   

Non che con "Cina" poi non emergessero tifoserie. Comunque proviamoci
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7556
MessaggioInviato: Gio 26 Nov, 2020 16:39    Oggetto:   

Il discorso USA ha sicuramente un impatto su tutto il mondo, mi pare che qui si resti concordi su una visione critica del modello americano.
In ogni caso l'importante penso sia esporre delle idee e motivarle.
Personalmente la cosa che ritengo più importante per noi è la questione clima, perché se gli usa non si adeguano alla realtà ci fottono tutti.
Al momento le premesse sembrano buone, ma si sa che negli USA, sono molto bravi a vendersi come il meglio.
Personalmente sentivo su un TG un servizio in cui si parlava dell'amministrazione Biden come qualcosa di "rottura".
A sembra invece che sia la continuazione dell'amministrazione Obama. Vedremo
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6284
MessaggioInviato: Gio 26 Nov, 2020 18:16    Oggetto: Re: USA News   

Paolo7 ha scritto:
Credo che per le notizie dagli States sia tempo di aprire un topic ad hoc.

Nello scegliere il titolo lasciare da parte qualsiasi nome di presidente passato o presente è stata una scelta deliberata, nell'auspicio che si vada oltre le banalità da tifoserie calcistiche e nella consapevolezza che c'è molto di più di cui discutere: eventi e scenari sociali ed economici che si riverberano spesso oltre oceano fino a noi.


Ben fatto.
Anzi. bene, bene.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7556
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 10:51    Oggetto:   

Curiosità.
In caso di scomparsa del presidente, si fanno nuove elezioni o il VP diventa presidente e termina il mandato ?
Neil
Ospite

MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 11:13    Oggetto:   

il VP diventa presidente e termina il mandato.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4562
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 14:04    Oggetto:   

Il problema è sempre lo stesso. "America is back" dice Biden. Poi fa capire che tornerà a prendere la leadership che le compete nel mondo. Ecco, Biden, il problema è proprio questo: io la leadership dell'America non la voglio, idem per quelle di Cina e Russia.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7556
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 15:12    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
Il problema è sempre lo stesso. "America is back" dice Biden. Poi fa capire che tornerà a prendere la leadership che le compete nel mondo. Ecco, Biden, il problema è proprio questo: io la leadership dell'America non la voglio, idem per quelle di Cina e Russia.

Ma parla al proprio popolo.
Gli americani sono convinti, si sa; come tutti i nazionalisti.
Manca loro il concetto di società globale, vista come un insieme differenti di persone che contribuiscono allo sviluppo comune.
Questo è dovuto anche al fatto che sono una nazione giovane e senza storia, formata da una differenza di gruppi etnico sociali diversi.
Per tenere insieme una simile accozzaglia hai dovuto prima creare prima il nemico inglese, poi il mito del sogno americano.
La terra dell'accoglienza e della libertà, dove ognuno può realizzare il suoi sogno e diventare importante.
Ogni nazione deve lavorare con quello che ha.
Il problema è che poi la cosa è degenerata ed è stata utilizzata sai per "fottere" allegramente la gente, sia a scopi  estremisti.

Quello che hanno in comune USA, Cina e Russia, sono società dal livello culturale molto basso.
Gli usa hanno seguito un declino per controllare meglio le masse che acquistavano potere negli anni '60.
La russia è figlia del disastro sovietico.
La cina è un paese che fino a poco tempo fa era a livello del terzo mondo e in cui c'è ancora una grossa fetta della popolazione su quel livello.
Discorso simili puoi farlo per india, turchia o brasile.
Al contrario nelle democrazie mature come la Germania o le democrazie nordiche, certe situazioni sono più contenute.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4562
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 15:58    Oggetto:   

Non credo che valga più il concetto di nazione giovane e senza storia. Ormai è da 80 anni che sono una superpotenza. Quando si parla di Stati Uniti, l'errore più grande che si possa fare è parlare di un blocco monolitico. Anche in questo caso non è così. In quanto a innovazioni, ricerca scientifica, produzione letteraria e culturale ci sono superiori. Ci sono stati e stati, statunitensi e statunitensi. È un insieme eterogeneo di popolazioni, da quelle fortemente progredite e multiculturali come gli Stati del Nord e la California alle regioni rurali isolazioniste e profondamente redneck, a quelle che più di altre vivono la crisi di passaggio da un'economia basata sul petrolio e l'acciaio, la Rust Belt, a un cambiamento verso energie pulite che appare inevitabile e per loro difficile da digerire.

Ci sono tante Americhe e sono state rese splendidamente da autori quali DeLillo, Roth e McCarthy.

Per quanto riguarda la Russia c'è stata una decadenza progressiva, un impoverimento profondo anche dal punto di vista culturale e di massa con l'avvento di Putin. Su questo sono d'accordo. La stagione sovietica invece, seppur segnata dall'egemonia culturale comunista, che ha devastato il mondo della letteratura, della cultura e arte, ha prodotto però nel contempo gli anticorpi contro la repressione e il rafforzamento del libero pensiero in tantissimi scrittori e artisti, una fortissima contrapposizione sotterranea letteraria e artistica: una nuova vita e rinascita. I samizdat ne sono un esempio. I grandi scrittori pure. Lo stesso si può dire per la stagione antecedente e successiva alla Perestroika e anche la popolazione non è vero che fosse priva di istruzione sia in campo scientifico che letterario, nonostante le purghe e le censure e l'effimero periodo di libertà democratica prima dell'avvento di Putin. Attualmente purtroppo sembra esserlo diventata. 

Sulla Cina sono d'accordo. Culturalmente ha subito la devastazione sotto Mao e ne è rimasta ancora profondamente segnata, anche se scrittori, artisti e cineasti stanno vivendo un decennio d'oro, sempre segnato però da una profonda censura, se si osa mettersi contro il potere politico: nulla di paragonabile tuttavia alla meravigliosa produzione culturale sotterranea in epoca sovietica.

Non credo in sostanza che le popolazioni siano profondamente ignoranti, o che ci sia un'inferiorità manifesta legata a istruzione e cultura negli Stati Uniti, in Russia o in Cina. Credo che la vera ignoranza di fondo, specialmente se ci si rapporta a sistemi come quello americano e cinese, sia di privilegiare l'economia e certo scientismo da utilizzare in funzione dell'affermazione nella corsa a diventare una potenza globale a discapito della cultura e dell'arte, viste solo come accessori. In questo l'Europa credo sia superiore a entrambe, mentre in Russia purtroppo si assiste a un'involuzione fortissima.


Ultima modifica di Kobol77 il Ven 27 Nov, 2020 16:02, modificato 1 volta in totale
Neil
Ospite

MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:02    Oggetto:   

Le "socialdemocrazie del Nord Europa non sono certo esempi, hanno fatto entrare cani e porci ed i risultati si vedono con le "no go zones " in Svezia dove non entra nemmeno più la polizia.
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8043
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:07    Oggetto:   

Troll ha scritto:
Le "socialdemocrazie del Nord Europa non sono certo esempi, hanno fatto entrare cani e porci ed i risultati si vedono con le "no go zones " in Svezia dove non entra nemmeno più la polizia.


Per piacere, evita di impestare anche questo topic con la tua propaganda senza fondamento:

https://bridge.georgetown.edu/research/factsheet-no-go-zone-conspiracy-theory/
Neil
Ospite

MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:20    Oggetto:   

Sono pieni di immigrati musulmani retrogradi e pure violenti. Un tempo i paesi nordici erano il fior fiore dell'europa bianca, oggi sono un guazzabuglio senza arte ne parte. Negarlo significa negare la realtà
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8043
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:24    Oggetto:   

Troll ha scritto:
Sono pieni di immigrati musulmani retrogradi e pure violenti. Un tempo i paesi nordici erano il fior fiore dell'europa bianca, oggi sono un guazzabuglio senza arte ne parte. Negarlo significa negare la realtà


Sei OTe comunque se ti va di scaricare aggressività verso islamici o altre etnie ci sono siti più adatti di questo. Tipo quelli dove raccatti la spazzatura che riversi qui.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7556
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:31    Oggetto:   

Non ce la faremo mai, se non si prende qualche provvedimento con questo non se ne esce ...
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 19698
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 27 Nov, 2020 16:40    Oggetto:   

Però con quel musulmano di Hitler, quel nero di Stalin, quel mediorientale di Mussolini, mettiamoci anche quell'africano o pakistano di Truman, ti credo che poi uno finisce a difedere, sempre e comunque, l'" Europa Bianca"....

D-O-R-A-L-Y-S-!-!-!-!-!-!-!-!-!-!-!-!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Off Topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 23, 24, 25  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum