Contro i cinecomic


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 10:27    Oggetto: Contro i cinecomic   

Contro i cinecomic

Per Scorsese non sono cinema, per Coppola fanno schifo, per Alan Moore hanno rovinato la cultura.



Leggi l'articolo
ugo truccolo 1
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 10:27    Oggetto: Contro i cinecomic   

Il cinema può anche essere puro divertimento non per forza deve trasmettere il cosiddetto "messaggio". Quando vado a vedere questi film so esattamente cosa mi aspetta. Prendo il cervello, lo spengo e mi lascio trasportare dal gioco. Poi, magari, il giorno dopo mi gusto Apocalypse Now o Taxi driver ma non rimpiango proprio per niente di essermi goduto Iron Man e Captain America. Quindi, cari spocchiosi registi piantatela di dirci che siamo stupidi perché non guardiamo SOLO i vostri di film.
Gran Dux Gargaros
Cylon Cylon
Messaggi: 251
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 11:26    Oggetto: Contro i cinecomic   

Sono d'accordo coi mostri sacri, più o meno. L'altra sera ho provato a vedere Xman L'inizio in TV. Ho resistito solo cinque minuti. Non capisco come faccia il pubblico a gradire cose tanto ridicole. È un trash non voluto, coperto dalla patina lucida della CG, ma resta una produzione di bassa qualità, addirittura imbarazzante...
Gran Dux Gargaros
Cylon Cylon
Messaggi: 251
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 11:37    Oggetto: Contro i cinecomic   

Guardate che nella lista Coppola non ha messo solo "messaggio", prefigurando con questa parola un cinema "impegnato". Essù. Il cinema fantastico di una volta era fatto altrettanto per intrattenere, ma regalava emozioni e stimoli alla fantasia che restavano nel tempo. Cosa regalano questi cinepanettomix (bella parola che ho rubato a qualcuno)? Ne vedi uno e lo dimentichi il giorno dopo, perché arriva quello nuovo. Dài, negare che è una fiumana in piena è impossibile. Davvero troppi, davvero superficiali, davvero infantili, insopportabili per il loro prendersi sul serio (le parole di Moore sono azzeccatissime), approssimativi nelle scritture, tutti uguali nelle trame, tutti scontatissimi proprio perché ripetono a menadito una struttura narrativa che ormai conoscono tutti (persino noi italiani: vedere Lo chiamavano Jeeg Robò)...
Gianni Giolo
Ameboide amorfo
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 11:42    Oggetto: Contro i cinecomic   

Potendo esprimere un commento sul tema, mi viene da dire che i cinecomic hanno comunque un messaggio da esporre, non fosse altro quello di dare "vita" alle storie che scorrevano sulla carta dei fumetti che tanti della mia generazione hanno potuto leggere ma mai assaporare appieno. Il messaggio è sicuramente cambiato da quello espresso dai fumetti di allora alle esperienze cinematografiche di oggi ma è probabilmente il messaggio maggiormente positivo di tante altre produzioni filmiche, perché in qualche modo esprime speranza e accoglienza, sicuramente inclusione. Lo strumento è poi certamente più adatto ad una modalità di fruire l'intrattenimento più attuale. Basti pensare a come sia cambiato il concetto di attesa. Nella mia giovinezza attendevo da una settimana all'altra che uscisse il nuovo numero del fumetto per concludere un arco narrativo. Oggi, nell'industria della fruizione personale dei contenuti video, dove l'attesa si azzera per vedere una serie TV, attendere la conclusione di un arco narrativo così ampio penso possa educare il nuovo pubblico, fan dei cinecomic, ad attendere.
Sicuramente i cinecomic non ruberanno la piazza a film impegnati che danno da pensare, serve anche guardare per svagarsi. Intanto il messaggio si insinua nella testa di chi chi guarda, anche solo per guardare.
mikronimo
Deva Deva
Messaggi: 1120
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 15:52    Oggetto: Contro i cinecomic   

È il solito problema: le opinioni di un essere umano trattate come proclami divini, l'arte assoluta, la mancanza di possibilità di scelta... è una vita intera che ogni tanto salta su qualcuno che si permette di dire cosa è "giusto" leggere, ascoltare, guardare, pensare e tutti hanno delle bellissime argomentazioni che tirano in ballo assoluti, metri di giudizio universali che non hanno nessun valore. Io non faccio proprio un discorso di quanto valore "invece" c'è nel cinecomics o nella sci-fi, di quali numeri gli uni o l'altra facciano, ma dico solo, con estremo fastidio, che ho diritto a essere lasciato in pace sulle mie scelte, di poter essere io a dire cosa, per me, è arte, cosa mi dà un brivido o un emozione, cosa mi trasmette un messaggio importante, etc., perché dei saccentelli (famosi o meno) devono sempre dirmi che sono un cretino perché mi voglio distrarre guardando Superman o Batman che fanno il culo a strisce al bastardo di turno (compreso, un mio desiderio, quel fallito di Homelander, esempio di chi con il potere rovina la vita a tutti quelli che gli capitano davanti, di cui è pieno il mondo), perché non vediamo in certi film l'interpretazione drammatica (ma siamo così sicuri di questo?), e via di questo passo; perché devo sempre sentire fare paragoni che denigrano qualcosa come se chi li fa avesse l'esclusiva sulla verità? Uffa... 
senji
Horus Horus
Messaggi: 2646
Località: toscana
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 18:42    Oggetto:   

Ma dai mikro, la stai aggravando un po' troppo... hanno espresso un loro parere molto critico e suona un po' da proclama (vero) ma che avrebbero dovuto dire a domanda: -che ne pensa dei film sui supereroi? - 
-non mi piacciono- punto ... Insomma nel chiarimento si sono un po' scagliati contro... Devil  Ed essendo dei mostri sacri del cinema indubbiamente il loro parere ha una visibilità diversa dai nostri umili. 
Ti dirò che io la penso un po' come loro, anche a me sembrano film veramente di poco spessore ed interesse, anche perché poi tutte le major ci si sono buttate sopra troppo esageratamente e il "prodotto" s'inflaziona ulteriormente. 
(questo certo non vuol dire che giudico coloro a cui piacciono... anche se... un po' viene naturale dai giudicare i gusti altrui quando sono tanto diversi dai tuoi... Wink  )
Gran Dux Gargaros
Cylon Cylon
Messaggi: 251
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Lun 26 Ott, 2020 19:30    Oggetto:   

senji ha scritto:
Ma dai mikro, la stai aggravando un po' troppo...


Vedere l'avatar.

A Mirko consiglierei di vedere prima cosa hanno diretto quei "matusa boriosi e snob", e se non sia il caso di dare ascolto a loro, anziché ai propri gusti personali. Che sono leciti e sempre rispettabili, sia chiaro, ma non danno la patente della critica. Né del buon gusto, aimé.
mikronimo
Deva Deva
Messaggi: 1120
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 00:06    Oggetto:   

Gran Dux Gargaros ha scritto:
senji ha scritto:
Ma dai mikro, la stai aggravando un po' troppo...


Vedere l'avatar.

A Mirko consiglierei di vedere prima cosa hanno diretto quei "matusa boriosi e snob", e se non sia il caso di dare ascolto a loro, anziché ai propri gusti personali. Che sono leciti e sempre rispettabili, sia chiaro, ma non danno la patente della critica. Né del buon gusto, aimé.

Come volevasi dimostrare... ho osato difendere la mia libertà di scelta, ma se qualche dio umano fortunato, affetto da quella che in altri campi viene definita "sindrome da nobel",  pontifica, tutti sull'attenti! Imparate a vivere la vostra vita come volete e smettete di lasciare agli altri le vostre scelte... 
Il mio avatar? Uno come altri, ispirato ad un personaggio che apprezzo, la cui morale è fin poco diffusa, e se pensi che questo possa giustificare il tuo sminuirmi, ho un consiglio non richiesto: vita vera e vita cinematografica (per dirne una) sono cose separate, totalmente, e se non lo capisci, sei tu ad avere un problema e del tuo contentino ("gusti sempre leciti e rispettabili" dopo che io sono il cretino che non ossequia il regista famoso) è esempio d'immensa ipocrisia, perché lanciare il sasso e poi nascondere la mano quello è... 
mikronimo
Deva Deva
Messaggi: 1120
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 00:16    Oggetto:   

senji ha scritto:
Ma dai mikro, la stai aggravando un po' troppo... hanno espresso un loro parere molto critico e suona un po' da proclama (vero) ma che avrebbero dovuto dire a domanda: -che ne pensa dei film sui supereroi? - 
-non mi piacciono- punto ... Insomma nel chiarimento si sono un po' scagliati contro... Devil  Ed essendo dei mostri sacri del cinema indubbiamente il loro parere ha una visibilità diversa dai nostri umili. 
Ti dirò che io la penso un po' come loro, anche a me sembrano film veramente di poco spessore ed interesse, anche perché poi tutte le major ci si sono buttate sopra troppo esageratamente e il "prodotto" s'inflaziona ulteriormente. 
(questo certo non vuol dire che giudico coloro a cui piacciono... anche se... un po' viene naturale dai giudicare i gusti altrui quando sono tanto diversi dai tuoi... Wink  )

Non ho nessunissimo problema con chi non la pensa come me, ma ho un problema immenso con chi non mi rispetta e calpesta le mie opinioni; se dici: "quello non mi piace", ok, ma se dici: "quello fa schifo e quelli a cui piace sono dei deficienti", il discorso cambia; quindi, no, non la faccio troppo grave, neanche un pochino, perché se non c'è rispetto, non c'è nulla, mai... poi come detto nell'altra risposta, vita vera e vita cinematografica sono e devono essere distinte e le vere battaglie si combattono nella vita vera, per le cose davvero importanti. Se questi registi pensano che il successo li abbia messi al di sopra degli altri esseri umani, come fossero semidei, bé, posso solo compatirli: di fatto non hanno nulla...
mikronimo
Deva Deva
Messaggi: 1120
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 00:19    Oggetto:   

mikronimo ha scritto:
Gran Dux Gargaros ha scritto:
senji ha scritto:
Ma dai mikro, la stai aggravando un po' troppo...


Vedere l'avatar.

A Mirko consiglierei di vedere prima cosa hanno diretto quei "matusa boriosi e snob", e se non sia il caso di dare ascolto a loro, anziché ai propri gusti personali. Che sono leciti e sempre rispettabili, sia chiaro, ma non danno la patente della critica. Né del buon gusto, aimé.

Come volevasi dimostrare... ho osato difendere la mia libertà di scelta, ma se qualche dio umano fortunato, affetto da quella che in altri campi viene definita "sindrome da nobel",  pontifica, tutti sull'attenti! Imparate a vivere la vostra vita come volete e smettete di lasciare agli altri le vostre scelte... 
Il mio avatar? Uno come altri, ispirato ad un personaggio che apprezzo, la cui morale è fin poco diffusa, e se pensi che questo possa giustificare il tuo sminuirmi, ho un consiglio non richiesto: vita vera e vita cinematografica (per dirne una) sono cose separate, totalmente, e se non lo capisci, sei tu ad avere un problema e il tuo contentino ("gusti sempre leciti e rispettabili" dopo che io sono il cretino che non ossequia il regista famoso) è esempio d'immensa ipocrisia, perché lanciare il sasso e poi nascondere la mano quello è... 
Gran Dux Gargaros
Cylon Cylon
Messaggi: 251
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 01:28    Oggetto:   

Credo che tu ti sminuisca da solo difendendo i tuoi gusti di fronte ad artisti che hanno fatto grande cinema, e che resterà grande cinema, e che proprio perché sono consapevoli di cosa significa fare grande cinema gli si dovrebbe prestare orecchio se mettono in dubbio una cosa che si sta facendo nel loro ambiente. Le loro critiche hanno rispettabili giustificazioni oggettive. O quantomeno bisognerebbe, noi che le ascoltiamo, rifletterci un minimo prima di sentirci offesi nell'intimo e sbraitare contro una presunta superiorità da mostro sacro.


Sei libero di vedere e di apprezzare quello che vuoi. Però mi farei piccolo e insignificante di fronte a quei due vecchiacci, o almeno cercherei di discutere tenendo a bada l'orgoglio ferito. Se guardo film mediocri, che sembrano colossal solo perché oggi c'è la CG, posso essere felice, ma non devo arrabbiarmi se qualcuno che ha più senso critico mi viene a dire che sto apprezzando la cacca. Per esempio io adoro Howard il papero venuto dallo spazio, ma se mi dicono in trentamila che è uno dei film più brutti della storia, mi sto zitto. Che ce posso fa' se mi diverte? Però non mi arrischio a difenderlo.


E comunque il miglior Superman di sempre resta il mitico Christopher Reeve, tié! Happy
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 11193
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 08:27    Oggetto:   

Gran Dux Gargaros ha scritto:
Credo che tu ti sminuisca da solo difendendo i tuoi gusti di fronte ad artisti che hanno fatto grande cinema,


Sarà. Però la corazzata potemkin resta una cagata pazzesca resa nota davvero solo da uno di quei film che sarebbero persino meno intelligenti dei cinecomics (e invece toh! Oggi sono considerati un cult).

Ci sarà sempre un film più grande, più serio, più istruttivo o riflessivo. Poi però, se non te lo guarda nessuno, o se dopo una stagione sparisce nel dimenticatoio, un motivo ci sarà.

Ora scusa, devo andare a vedere Masha e Orso, il film

Ps

Cioè, davvero hai citato l'avatar di Mikronimo, e non per fare il simpatico??
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 5286
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 08:52    Oggetto:   

Mi pare che qualcuno si dimentichi che il cinema è anche o sopratutto, un prodotto.
Come tale deve essere gradito a dei clienti, perché se questi non comprano, i signori del cinema rimangono senza lavoro.
Personalmente apprezzo alcuni di questi film, anche se negli ultimi anni nessuno dei film marvel ha destato la mia attenzione, come apprezzo i film d'autore.
Tutte queste discussioni mi sembrano più che altro voglia di far parlare di se.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 5286
MessaggioInviato: Mar 27 Ott, 2020 08:57    Oggetto:   

Gran Dux Gargaros ha scritto:
[..]Per esempio io adoro Howard il papero venuto dallo spazio, ma se mi dicono in trentamila che è uno dei film più brutti della storia, mi sto zitto. Che ce posso fa' se mi diverte? Però non mi arrischio a difenderlo.

Il problema è che come metro di qualità guardi il numero di persone che ti dice quanto fa schifo, l'impressione è che i film d'autore fanno una brutta fine.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum