Saghe letterarie e videoludiche che vorreste vedere in tv


Autore Messaggio
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4551
MessaggioInviato: Ven 09 Apr, 2021 13:55    Oggetto: Saghe letterarie e videoludiche che vorreste vedere in tv   

Ci sono saghe letterarie e videoludiche che potrebbe benissimo vedere la luce attraverso il mezzo più efficace e migliore, le serie televisive che a differenza dei film possono cogliere meglio la complessità delle stesse, senza tralasciare elementi importanti che in un film di 2 ore si perderebbero.

Negli ultimi anni si sono viste sempre di più serie tratte da saghe famose: è stato così per quella più d'impatto tra tutte, "Game of Thrones" di Martin, per poi passare a quella di Margareth Atwood, "Il racconto dell'ancella", da cui da poco più di un anno è uscito il seguito letterario. Su Netflix è uscita una serie che ha riscosso grande successo, tratta dal videogioco "The Witcher" e sempre su Netflix sono state ordinate serie sulla trilogia di Liu Cixin ("Il problema dei tre corpi"), su "Resident Evil" (omonima saga videoludica), e su "The Elder Scroll", saga videoludica fantasy, la più importante tra tutte negli ultimi 20 anni per questo genere. La lista prosegue, mi scapperà qualcosa, vediamo...Attualmente ci sono "The Expanse", tratta dalla omonima saga letteraria che addirittura la supera per qualità (non che ci volesse molto eh, ma è singolare 'sta cosa...) e la sfortunata "American Gods" (neil Gaiman), che forse vedrà una degna conclusione dopo l'apparente cancellazione da parte di Starz.

Le vere notizie bomba però sono uscite lo scorso agosto: i coniugi Nolan realizzeranno la serie postapocalittica per eccellenza in ambito videoludico. Sto parlando di "Fallout" e qui le aspettative sono altissime, senza dimenticarsi altre due bombe di non poco conto: HBO che produce una serie su "The Last of Us" e Apple che a novembre di quest'anno presenterà sulla sua piattaforma niente meno che la saga di Asimov "Foundation". Infine su Amazon uscirà una serie tv sul "Signore degli Anelli", che racconterà eventi marginali rispetto alle storie principali viste al cinema.

Fuori lista però restano tante saghe letterarie e videoludiche importantissime che meriterebbero il passaggio sugli schermi.

Se potessi, vorrei vedere realizzate le seguenti...


I Canti di Hyperion di Dan Simmons. Adoro questa tetralogia. Vorrei proprio vedere una serie tv basata sul capolavoro di Simmons. Sarebbe spettacolare, avvincente. Mi meraviglio che nessuno ci abbia ancora pensato. Ci spero davvero tanto perché è di gran lunga la mia preferita  assieme a un'altra.


"Trilogia dell'Area X" di Jeff Vandermeer. Ecco, appunto, questa è l'altra mia saga letteraria preferita. Sul catalogo di Netflix c'è un film, "Annihilation" che fa riferimento un po' a tutti e tre i romanzi scritti da Vandermer, esperimento riuscito solo in minima parte, che non coglie appieno l'essenza dell'opera dell'autore, condensando il tutto in poco meno di due ore, motivo per il quale è davvero sconsigliabile che una saga letteraria diventi un semplice film: si perderebbe praticamente quasi tutto il lavoro dello scrittore. Anche in questo caso il desiderio di vedere una serie di qualità che riprenda il lavoro di Vandermeer è enorme da parte mia.


I racconti di Ballard, dal ciclo di Vermillion Sands in poi. È il mio scrittore di fantascienza preferito, anche se lui ha sempre ritenuto riduttivo (e a ragione) limitarsi a questo genere letterario. Adoro i suoi romanzi e credo che dai racconti brevi possa essere tratta una serie tv pazzesca con la giusta regia e sceneggiatura, a differenza di quanto accaduto a una serie qualitativamente poco riuscita tratta da quelli di Dick su Amazon. Potrebbe uscir fuori una serie superiore alle prime stagioni di "Black Mirror". Il materiale da cui trarre spunto è enorme, visionario e semplicemente magnifico.


"Trilogia dello Sprawl" di William Gibson che, piaccia o meno l'autore in questione, ha dato assieme ad altri una linfa nuova alla fantascienza letteraria, ispirato le sorelle Wachowski con "Matrix" e costruito una narrazione letteraria adrenalinica e dal punto di vista lessicale davvero contorta e immaginifica. Sono certo che ne verrebbe fuori qualcosa di bellissimo.


Trilogia di Mass Effect. Sarebbe semplicemente spettacolare, perché la forza di questa saga videoludica, al di là della componente di gioco, è proprio la narrazione e la caratterizzazione dei personaggi, qualcosa a mio modo di vedere mai realizzato in un videogioco in modo così convincente nell'ultimo decennio.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7369
MessaggioInviato: Ven 09 Apr, 2021 14:47    Oggetto:   

Prima di tutto The Witcher è tratto dalla Saga di Geralt di Rivia di Andrzej Sapkowski.

Per quel che riguarda le saghe da portare in tv, come per tutte le serie, devono avere il coraggio di raccontare una storia, senza usare quei classici giochi per allungare il brodo, tenere alta la tensione, etc...

Altra cosa è che vedere cosa si può adattare ragionevolmente.
Per esempio La trilogia dello sprawl di Gibson è decisamente impegnativa, come pure hyperion, soprattutto quando arrivi al secondo volume.

Io attendevo la Trilogia di Marte di Robinson, curata da J. Michael Straczynski, ma è scomparsa dopo l'annuncio del 2015.

Una serie che sarebbe fattibile potrebbe essere il Ciclo Barocco di Stephenson.
Poi ci sono saghe che potrebbero rendere molto bene in tv. Ad esempio The Locked Tomb di Tamsyn Muir (Gideon la Nona).
Visto il periodo anche The Lady Astronaut of Mars di Mary Robinette Kowal sarebbe un alternativa sicuramente interessante a cose ti for all mankind.
Anche l'ultima serie iniziata da N.K. Jemesin (Great Cities) iniziata con The City We Became, ha un gran potenziale come trasposizione tv, specialmente nell'attuale contesto storico.

Tutte serie fattibili con costi che restano decenti e senza dover far ricorso ad una marea di effetti speciali.
Ognuna con le sue peculiarità, per esempio con Gideon la Nona se riesci a rendere bene le 2 protagoniste sei già a posto.
The Lady Astronaut of Mars è già pronta, non è altro che una variazione sul tema di serie già proposte.
The City We Became ai tempi della pandemia e di black lives matter è una serie che può diventare un capolavoro se le dai un taglio realista.

Poi ovvio da appassionato di SF, cose come Hyperion sarebbero un sogno, ma solo se fatte bene, cosa che ritengo molto improbabile.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4551
MessaggioInviato: Sab 10 Apr, 2021 11:50    Oggetto:   

Non esiste l'impossibile. Non sono prevenuto né sono afflitto da nerdismo  militante (una vera piaga sociale), cioè da giudizio critico a prescindere da fanboy di saghe letterarie e videoludiche, prima ancora di aver visto una puntata di qualcosa. Se qualche produttore ha la brillante e coraggiosa idea di trasporre saghe in serie televisive, c'è sempre la possibilità che le serie in questione possano davvero essere qualcosa di speciale. Lo è stato con "Game of Thrones", non vedo perché non debba succedere con altre saghe, quindi resto in fiduciosa attesa che prima o poi qualcuno si interessi a quelle da me elencate.

Sulla trilogia di Gibson: il lavoro delle sorelle Wachowski con Matrix mi pare che vada in quella direzione eh e stiamo parlando di 20 anni fa. 
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7369
MessaggioInviato: Sab 10 Apr, 2021 13:51    Oggetto:   

Guarda che è sempre una questione di soldi, cioè costi vs introiti generati.
Una serie tv tratta da un romanzo è generalmente impegnativa, prima di tutto in termini di durata e quindi di costi, se richiede molti effetti speciali i costi salgono, anche il numero di personaggi ha un impatto sui costi, per più con l'aumentare del numero delle stagioni i costi crescono a meno che non fai un contratto agli attori per l'intero numero di stagioni (ma se chiudi prima sei fregato).
Quindi preferisco una serie che abbia maggiori possibilità di riuscita, che una che rende bene su libri, ma rischia di rivelarsi una immane schifezza.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4551
MessaggioInviato: Dom 11 Apr, 2021 12:00    Oggetto:   

Sì, ma i soldi non sono miei...Non ce li metto io. Se Hbo, Netflix o Amazon decidono di investire su un progetto, non ci spendono certo pochi dollari, come fanno network minori. È evidente e scontato che si tratterà di grandi produzioni se si avvicinano a saghe letterarie e videoludiche che hanno appassionato milioni di lettori e giocatori. 
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a SF in TV Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum