DAVID BRIN


Autore Messaggio
guodotto
Cylon Cylon
Messaggi: 277
MessaggioInviato: Lun 24 Set, 2001 13:50    Oggetto: un genio!   

chi ha letto qualcosa di questo autore? io l'ho scoperto con l'antologia "Altrove" su urania, e sono rimasto estasiato, in particolare dai raccconti 'il morbo dell'altruismo' e 'la scuola preparatoria del dr Pak'... ma tutto il libro e` assolutamente eccezionale... ora sto cominciando il ciclo di Uplift, con spedizione sundiver... ho visto il bel film 'il postino', anche se non ho purtroppo letto il romanzo...
sapete consigliarmi altre sue cose? anche in inglese...

luca
MessaggioInviato: Gio 27 Set, 2001 18:53    Oggetto: Re: un genio!   

Mi associo per l'entusiasmo. Anche io ho letto l'antologia di racconti "ALTROVE: contatti nel cosmo" (Urania 1269) ed è stata una bella sorpresa, mentre il mio amico Michele sta divorando il Ciclo 'Uplift', o delle 5 galassie, (dove i delfini la fanno da protagonosti) uno dopo l'altro e me ne dice meraviglie. Gli credo. Essendo un lettore di Isaac Asimov di vecchia data mi piacerebbe molto anche vedere pubblicato il romanzo ambientato nell'universo della Fondazione asimoviana che si intitola "Foundation's Triumph" scritto nel 1999 ma ancora non apparso in Italia. Per la cronoca è il terzo di una nuova Trilogia della Fondazione scritta tutta da autori i cui cognomi iniziano con la B, gli altri due mi sembra siano Benford (con cui Brin ha scritto a quattro mani "Nel cuore della cometa") e Bear, un altro decisamente bravo.
Ciao da Roberto
=/\= Live long and Prosper =/\=
guodotto
Cylon Cylon
Messaggi: 277
MessaggioInviato: Ven 28 Set, 2001 11:16    Oggetto: Re: un genio!   

purtroppo, ho letto uno dei romanzi che fanno da seguito alla fondazione... ma in italiano, qualche anno fa... non fa parte dei tre citati (cvhe qua in UK ho visto in libreria) ma era scritto da un altro autore che apprezzo, MacBride Allen, era intitolato 'il calibano di Asimov' (era un prosieguo del ciclo dei robot)... bleagh! sopero che i tre citati sian migliori, dopo Uplift li prendero` in considerazione! ciao!!!
Andrea Liscio
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2373
MessaggioInviato: Sab 13 Ott, 2001 16:04    Oggetto: nuove uscite   

Qualcuno sa qualcosa su una sua nuova uscita in italiano?
guodotto
Cylon Cylon
Messaggi: 277
MessaggioInviato: Lun 15 Ott, 2001 16:46    Oggetto: Re: nuove uscite   

quale nuova uscita?
>Qualcuno sa qualcosa su una sua nuova uscita in
>italiano?

Antha
Antha Antha
Messaggi: 6284
MessaggioInviato: Mer 19 Mag, 2021 11:38    Oggetto:   

In una delle ultime pagine (683) il nostro RDaneeloliwaw dice "Sto leggendo Le maree di Kithrup" ....   ho allora riesumato questo vecchi 3d
Vi spiego perché e faccio alcune proposte.

Cercavo nello storico per vedere se c'era già qualche 3d dedicato a Stanislaw Lem 
Partendo dalla pagina più vecchi a risalire, ho constatato come  numerosi argomenti (inteso sia come autori che come libri/cicli)  vengano periodicamente riproposti con dei singoli 3D. E molti di questi si esauriscono in pochi messaggi. Penso che la cosa sia nota a tutti.
Siamo quindi pieni di Asimov e/o Fondazioni, di Simmons e/o Hiperion; di Turteldove e/o suoi cicli, così dicasi di Vance, di Dick e vari Scalzi, Bear, Melville e via discorrendo.
Personalmente la cosa un po' spiace perché penso che a andare si perdano molti commenti interessanti. E so per certo di averne letti.
Noi abbiamo un bel 3D generalista su quello che stiamo leggendo;  non di rado capita che citiamo quindi libri o, soprattutto, autori già discusso in passato (e siamo alla 684esima pagina: ritrovare qualche discussione è un'impresa) ...  
Propongo quindi:
1) per gli autori più titolati, di provare a condensare le discussioni/opinioni sui libri in un 3D dedicato riprendendone uno dei vecchi più significativi.
2) di mantenere il 3D generalista per libri/autori meno noti o più occasionali
 3) Possiamo fare un sondaggio per concordare su quali autori  mettere in evidenza un 3D dedicato. A tal proposito mi offro volontario per fare la ricerca mirata a riesumarne uno e portarlo alla ribalta (e aggiornarlo si dovesse rischiare di cadere nuovamente nell'oblio)
4) al caso possiamo valutare se gradiamo fare lo stesso per qualche ciclo particolare (es. avere un 3D Asimov generale e un 3D Fondazioni)
Ciao. 
AL PANFILO^ 
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6284
MessaggioInviato: Lun 09 Ago, 2021 11:38    Oggetto:   

Nelle ultime settimane, mio figlio ha letto i primi 3 romanzi del ciclo delle "5 galassie", anzi "Garth" lo ha riletto (trova esilarante la figura di "Fiben Bolger"). Dice di aver trovato bello anche "Sundiver", che a me invece era parso il meno riuscito dei 3 e infatti a differenza degli altri, so per certo di averlo letto una sola volta una trentina di anni fa circa (e come edizione, essendo del 1980 già ne aveva almeno 10 alle spalle).
Probabile che rinfreschi la lettura. Ma a parte questo, mi sorprende sempre piacevolmente che un ciclo scritto negli anni 80 (Sundiver 80, Kitrhup 83, Garth 87), continui a piacere e non perda freschezza a distanza di 40 anni.
A tal proposito penso che in parte sia dovuto a una maggiore attitudine da parte del lettore a ravvisare una potenziale  aderenza al futuribile... quand'anche molto lontana dalle conoscenze attuali. Attitudine  sviluppata delle forti accelerazioni avute negli ultimi decenni in vari campi della scienza  e tecnologia (pensiamo nella criminologia, il peso che hanno ora le intercettazioni ambientali o le prove DNA, rispetto ai tempi del delitto di Via Poma).
Al contrario forse i romanzi di "space opera" scritti sino agli inizi degli anni 70 (ma anche quanto offerto dal piccolo e grande schermo), prospettavano spesso al lettore/spettatore, una tecnologia per certi versi "più basilare".
  


Ultima modifica di Antha il Mer 11 Ago, 2021 19:49, modificato 1 volta in totale
Albacube
Reloaded Reloaded
Messaggi: 5712
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Lun 09 Ago, 2021 13:36    Oggetto:   

Essendo Brin un astrofisico con esperienze di insegnamento (mi pare a livello universitario, ma potrei sbagliare) e con una notevole storia di riflessioni sul futuro, quanto scrivi sulla sua attualità non mi stupisce.

Dei tre del primo ciclo, Kithrup tutta la vita; Sundiver non lo considero granché, Garth mi era piaciuto però meriterebbe una rilettura, che la memoria latita.

Sui secondi tre romanzi, almeno la parte che ho letto (a memoria circa la metà), mi è rimasta indigesta, quasi una sbobba riscaldata, infatti ho lasciato perdere, cosa che accade raramente (e dire che il potenziale c'era).
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6284
MessaggioInviato: Mer 11 Ago, 2021 20:43    Oggetto:   

In linea di massima concordo. 
Più volte ho scritto che la seconda trilogia mi è parsa meno azzeccata. Anche se devo dire che in occasione di una seconda lettura (a distanza di una quindicina di anni dalla prima), qualche motivo in più di apprezzamento l'ho trovato. 
Invece mi sorprende che Brin non abbia mai ripreso il "contesto" generale, visto che alcune vicende (soprattutto dopo Kithrup) erano tutto sommato rimaste in sospeso (e se penso inoltre ad altri autori che che hanno dedicato decine di opere a quelli creati da loro).
Forse il secondo ciclo gli aveva detto troppo male
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum