Lavori passati e futuri


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Autore Messaggio
mikronimo
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1888
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mer 25 Ago, 2021 14:52    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
I libri delle superiori di mio figlio, però, sono di norma (DI NORMA! Fisica nel biennio era un libro ORRENDO) una figata, ti guidano ti chiedono ti spiegano ti rispiegano...sono proprio belli.

Se insegni a ragionare ad una persona, anche tutto il resto può essere affrontato  in maniera più agevole e alla fine ci può anche stare il test a quiz e risposta multipla, perché l'argomento lo devi sapere, ma devi arrivare al test nel modo giusto...
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8366
MessaggioInviato: Mer 25 Ago, 2021 14:59    Oggetto:   

Ecco, ragionate su questo (mi pare di averlo già segnalato):

https://www.resilience.org/stories/2021-08-16/revisiting-the-limits-to-growth/

Il paper citato vuole avere un'impronta ottimistica, ma la situazione attuale francamente non mi pare lo permetta.

Economists such as Branko Milanovic argue that flattening out growth—whether that’s “post-growth” or “de-growth”—is not going to be possible because people won’t accept it.

But that’s not the choice. The choice is that either we end up with unmanaged decline, which would be catastrophic, or a managed levelling out of our economies, shaped by a shift in social values and expectations. We need some politicians who are willing to be honest about this.

.. che è l'esatto opposto di ciò che fanno i politici per farsi eleggere (e continuare a fare i propri interessi).

E per i tecno-ottimisti:

"...Even when paired with unprecedented technological development and adoption, business as usual as modelled by LtG would inevitably lead to declines in industrial capital, agricultural output, and welfare levels within this century.” (io direi entro un decennio o due)
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6377
MessaggioInviato: Mer 25 Ago, 2021 17:44    Oggetto:   

Però se è un test di ammissione a una qualsiasi facoltà universitaria non vedo il problema della presenza di molte domande di cultura generale o quiz logici. Anzi. Anche perché non vedo quale specifica nozione tecnica, a esempio di medicina, potrebbero avere gli aspiranti ai corsi.
Mettiamola così: uno esce dal liceo scientifico o classico o dall'artistico e vuole fare medicina.
Primo tipo di test di ammissione: la prima domanda è "chi ha scritto ecc?" e via di seguito. 
Secondo tipo di test di ammissione: prima domanda: "in quali casi è necessaria un'angioplastica carotidea?"... e via discorrendo.
P.S.
Nel futuro ci saranno sicuramente molte nuove professioni.
Ma quelle che comunque rimarranno, come si adegueranno?.
Come sarà a esempio la fantascienza cinematografica e letteraria nel 2300... o la comicità negli anni a venire? E si inventeranno nuovi sport grazie all'utilizzo di tecnologie?
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7933
MessaggioInviato: Mer 25 Ago, 2021 21:29    Oggetto:   

Allora per iscriverti all'università si suppone tu abbia una licenza di scuola superiore, quindi o si considerano i 5 anni di superiori e l'esame di maturità qualcosa di totalmente inattendibile, o inferiore a quel test di ammissione, oppure quel test non ha alcun senso.

Se vuoi scremare gli aspiranti medici devi prima di tutto fare valutazioni psicologiche, perché il medico sarà sottoposto ad uno stress emotivo elevato, quindi inutile formare una persona che dopo un paio di anni a vedere gente che sta male decide di lasciar perdere.
Poi bisognerebbe valutare le capacità di analisi, che saranno fondamentali per effettuare diagnosi, e la capacita di rapportarsi con altri individui, visto che interagire con dei malati richiede una notevole capacità di comunicare e comprendere, rimanendo al contempo sufficientemente distaccato per non andare in depressione dopo qualche settimana di lavoro.
Tutta capacità che si possono verificare a priori e che non richiedono una preparazione specifica in medicina o universitaria.

I test chiusi si fanno perché sono più rapidi e facili da correggere, oltre che a garantire una uniformità di giudizio.
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 15321
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 00:31    Oggetto:   

mikronimo ha scritto:

(...) Salto tutta la parte della fisica che è solida (la reazione rende energia), dei materiali da sviluppare (in parte), per andare al problema vero di questo argomento: il tuo atteggiamento... per motivi che non capisco, è incredibilmente aggressivo
(...) perché questo accanimento? Non puoi credere solo nella scienza che ti pare (...) fai guerra alle opinioni; anche io non ho competenze mie, ma ho fiducia nella scienza e in chi la pratica (..  .)



Facciamo così

Prima studia qual è il problema principale della fusione calda.

Passa a guardare costi e ricavi

Poi guarda bene come te la vendono

Poi vai a vedre una qualunque bufala riconosciuta come tale di tipo energetico (ti do una dritta: prova la fusione fredda, oppure il kitegen) e guarda come te la vendono/hanno venduta e quanto mancherebbe ancora e da quando.

Poi dimmi le differenze, oltre il fatto (ininfluente per la realizzazione pratica nel corso della tua vita) che la prima è fisicamente possibile ma non conveniente (salvo futura invenzione stimata possibile dopo che chi ha chiesto il finanziamento multimilionario sarà stato sepolto da anni), la seconda nemmeno possibile oppure - se prendi il kitegen, frutto di una teoria senza alcuna possibilità pratica di una cosa di cui si fa pratica da più di mille anni - che anche lì le difficoltà sarebbero solo nei materiali ancora da scoprire - quando? Postumi, ovvio).

Poi parliamo se ancora ti serve.

Adesso tu vieni dopo Tobanis.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20019
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 08:01    Oggetto:   

Che è già bello indietro....
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 15321
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 10:05    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Che è già bello indietro....


Stai sempre davanti al Jabba, però. Può darsi tu erediti il mio stock di calzini Decathlon quasi nuovi, usati pochissimo solo prima di passarteli
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8366
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 10:15    Oggetto:   

Il punto è che qualsiasi innovazione tecnologica va implementata prima del collasso dell'attuale sistema economico e industriale. Una fusione o altro che arrivi all'utilizzo su vasta scala solo tra 50 anni è perfettamente inutile. Come è inutile avere nuove soluzioni tecnologiche senza cambiare un sistema fondato su consumismo e crescita materiale infinita.
Il resto è fantascienza.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6377
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 13:48    Oggetto:   

Si certo Nirgal, anche quello. D'altro canto particolari "attitudini" personali sono necessarie per qualsiasi professione; penso a chi voglia dedicarsi all'insegnamento a esempio. E magari non ci sono subito ma si sviluppano e rafforzano nel tempo.
E magari anche l'etica e la morale andrebbero valutate.
Ma è davvero possibile avere un quadro certo con candidati di 20 anni scarsi?
E quindi si, chiedere chi abbia scritto il signore degli  anelli può essere semplicistico, come domandare il capoluogo del Piemonte o in che anno è morto Hitler o chi sia il Presidente del Consiglio... ma dimmi che non ne sai nessuna di queste e ti dirò approssimativamente chi sei.
mikronimo
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1888
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 13:58    Oggetto:   

il_Cimpy_Spinoso ha scritto:
mikronimo ha scritto:

(...) Salto tutta la parte della fisica che è solida (la reazione rende energia), dei materiali da sviluppare (in parte), per andare al problema vero di questo argomento: il tuo atteggiamento... per motivi che non capisco, è incredibilmente aggressivo
(...) perché questo accanimento? Non puoi credere solo nella scienza che ti pare (...) fai guerra alle opinioni; anche io non ho competenze mie, ma ho fiducia nella scienza e in chi la pratica (..  .)



Facciamo così

Prima studia qual è il problema principale della fusione calda.

Passa a guardare costi e ricavi

Poi guarda bene come te la vendono

Poi vai a vedre una qualunque bufala riconosciuta come tale di tipo energetico (ti do una dritta: prova la fusione fredda, oppure il kitegen) e guarda come te la vendono/hanno venduta e quanto mancherebbe ancora e da quando.

Poi dimmi le differenze, oltre il fatto (ininfluente per la realizzazione pratica nel corso della tua vita) che la prima è fisicamente possibile ma non conveniente (salvo futura invenzione stimata possibile dopo che chi ha chiesto il finanziamento multimilionario sarà stato sepolto da anni), la seconda nemmeno possibile oppure - se prendi il kitegen, frutto di una teoria senza alcuna possibilità pratica di una cosa di cui si fa pratica da più di mille anni - che anche lì  le difficoltà sarebbero solo nei materiali ancora da scoprire - quando? Postumi, ovvio).

Poi parliamo se ancora ti serve.

Adesso tu vieni dopo Tobanis.

Wow, non vedevo una schivata così dai tempi di Neo nel primo Matrix... parlo di atteggiamento e tu prosegui, ignorando completamente la cosa e insistendo con ragionamenti complottistici e indizi (che neanche un miliardo di indizi, in scienza, fanno una prova)... abbiamo gli stessi dati davanti agli occhi, ma il tuo bicchiere è incenerito dalla siccità del Nostro Sole vecchio e ormai gigante rossa tra una miliardata di anni, mentre il mio è stato/è umido e credo/spero tornerà ad esserlo (una bella bicchierata di succo tropicale senza zucchero fresco, cosa che adoro in estate), perché da sci-fi nerd e appassionato di scienza in generale, l'argomento del dibattere mi entusiasma, come vedere realizzata la curvatura e il teletrasporto, quindi la nostra conversazione (non è altro) è diventata, e non può che proseguire con, un batti e ribatti di contro e pro, sterile come immergere un sasso nella candeggina... amen... 
La successione, la successione... il potere dura solo finché viene concesso... se non ti chiami Superman, che tanto se lo becca il pipistrello a far cazzate, lo pittura di verde K... oppure la maniera tradizionale boema

https://it.wikipedia.org/wiki/Defenestrazione_di_Praga_


Ultima modifica di mikronimo il Gio 26 Ago, 2021 20:07, modificato 1 volta in totale
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7933
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 16:52    Oggetto:   

Antha ha scritto:
Si certo Nirgal, anche quello. D'altro canto particolari "attitudini" personali sono necessarie per qualsiasi professione; penso a chi voglia dedicarsi all'insegnamento a esempio. E magari non ci sono subito ma si sviluppano e rafforzano nel tempo.
E magari anche l'etica e la morale andrebbero valutate.
Ma è davvero possibile avere un quadro certo con candidati di 20 anni scarsi?
E quindi si, chiedere chi abbia scritto il signore degli  anelli può essere semplicistico, come domandare il capoluogo del Piemonte o in che anno è morto Hitler o chi sia il Presidente del Consiglio... ma dimmi che non ne sai nessuna di queste e ti dirò approssimativamente chi sei.


Premesso che uno che arriva a potersi iscrivere all'università dovremmo dare per certo che, essendo diplomato, abbai certe conoscenze.
Si va sempre sul nozionistico. Alla fine non stai scartando i peggiori perché guardiamo i numeri (58.275 iscritti a fronte di 12.362 posti), tagli circa 4/5 degli iscritti.
Quindi vorrei che si cercasse di selezionare quelli più bravi, non di eliminare quelli che sono arrivati ad un diploma per grazia ricevuta.


Oggi anche un bambino delle elementari con internet è in grado di trovare quelle risposte, però se provi a farlo ragionare, c'è una bella differenza.

Io non voglio gente che sappia imparare a memoria una risposta, voglio persone che sappiano ragionare, anche se non sanno una risposta siano in gravo di ricavarla.
Poi ovviamente questo è un esempio, il problema è un problema globale del sistema scuola.

La mia critica è al modello di scuola che si va sviluppando negli ultimi decenni e che è mutuato dal sistema americano, sta nel fatto che è basato su imparare le nozioni relative al tuo compito.
Se qualcosa esulta dalle tue conoscenze, prendi e ti rivolgi a chi sta sopra di te.

Il problema è che questo può avere senso solo nell'ultimo step dell'insegnamento, in fase di specializzazione.
Almeno fino alla scuola media superiore devi sviluppare le capacità di analisi e ragionamento, con le nozioni che devono essere in funzione del ragionamento.
Sapere a memoria la data di morte di hitler, senza ragionare su tutto quello che è legato al personaggio è inutile.
Fisica, matematica, statistica, devono essere viste in funzione della loro connessione con la realtà.
Io in tutta la mia carriera scolastica non ho mai trovato un professore si di fisica che mi abbia fatto apprezzare o anche solo capire come si deve la materia (e devo dire che adesso la cosa mi da non poco fastidio)
Ci sono argomenti studiati all'università di cui ho capito l'utilità anni dopo sul lavoro.

Alla fine il problema è sempre lo stesso, ti insegnano quella nozione e tu devi saperla ripetere.
Devi puntare a prendere i voti migliori, essere il primo a rispondere, devi sapere la risposta perché hai studiato, non fare la fatica di trovarla.
Il professore ti interroga per dire quanto sei bravo, non per capire le tue lacune ed aiutarti comprendere quello che hai studiato.
Ha più importanza avere delle valutazioni eque ed uniformi, che far capire ad un ragazzo quello che sta studiando.

Il risultato è che spesso e volentieri si formano delle persone per cui risolvere un problema è una specie di quiz, ma lo è anche fare un lavoro, "perdere tempo a cercare una soluzione".
Tutto viene visto nell'ottica problema-soluzione, come se tutto quello che ce nel mezzo fosse inesistente.

Alla fine trovo molto più realistico immaginare che tra 10 anni avremmo la fusione, che una scuola che formi in modo adeguato gli studenti Neutral
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 15321
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 20:13    Oggetto:   

mikronimo ha scritto:

Wow, non vedevo una schivata così dai tempi di Neo nel primo Matrix... parlo di atteggiamento e tu prosegui, ignorando completamente la cosa(...)


Vuoi sapere perché appena sento parlare di fusione mi salta la mosca al naso?

Perché ero giovane la prima volta che ne ho sentito parlare e letto, di quella fredda di Fleischmann e Pons, e ci ho creduto. Quando, dopo neanche tre mesi è diventato evidente che era una presa in giro, mi son stupito della mia dabbenaggine, e ho capito che leggere giornali che riportavano miracoli non andava bene, come non andava bene leggere il miracolante e credergli.

Così ho cominciato da allora a cercare le fonti e leggere i paper vari. Però il settore energetico è pieno anche di maghi dei paper, per cui non è semplice. Resta che, arrivato a quella calda, avevo un bagaglio culturale sulle truffe nel settore da capire al volo che i conti non tornavano: tu a 35/40 mi chiedi finanziamenti milionari (anche di centinaia di milioni - con Iter siamo arrivati a superare il miliardo di euro) dicendomi che tra 50 anni vedrò? Cioè (ai tempi) dopo la tua speranza di vita e pure di tutti quelli che ti hanno finanziato?
Allora guardiamo il lato tecnico: una reazione termonucleare fornisce l'energia per l'innesco della fusione, la quale, a differenza della prima, non si mantiene se non stimolata da un rapporto tra temperatura e pressione per raggiungere il quale, se non sei su una stella ma sulla terra, devi superare non poco la temperatura del sole. Non esiste materiale noto che possa reggere simili temperature.


Di pasaggio, la struttura consuma anche energia elettrica (e non poca) che deve essere presa da qualche parte, anche prima di innescare il processo di fusione. Alla fine dei conti un Q =1 di pareggio non basta, serve un Q=10 per dire che ci guadagni. Al 2019 eravamo ad un Q di 0.67
Dopo i famosi 50 anni iniziali.



Intanto, stante il problema dei materiali, ti inventi di tenere lontano dal materiale il plasma parecchio più caldo del sole grazie al confinamento magnetico.

Dopo oltre 50 anni, sei arrivato che puoi tenere acceso il reattore persino per un intero minuto, prima che si sciolga tutto.

Il bilancio energetico è sempre negativo (e di brutto) .

Tu, che forse hai 35 anni, forse 50, e sei figlio o discepolo di quello che 50 anni fa diceva che tu lo avresti reso conveniente, oggi lo (ri)vendi come qualcosa che salverà tutti tra altri 50 anni, che per allora sarà conveniente.
Guarda, a me basta questo.

Torniamo alla mosca al naso: non mi faccio fregare 2 volte nello stesso settore. Infatti c'è voluta la pandemia e la Gismondo. Prossimo scivolone: testamenti ed eredità.

Poi, fusione (fredda): c'è un thread (due) che parla di E cat. Facci un giro, da qualche parte si accenna anche a quella calda

Tutto nasce dalla delusione con Fleischmann e Pons, che prima, della fusione, sapevo solo in relazione alle stelle.

Contento?

E tu invece, ci credi perché te lo ha detto gente che prende per quello centinaia di milioni di euro, basta che dica che è tutto vero e che tra 50 anni si vedrà che sarà anche conveniente. Non grazie a loro, però, che per allora non ci saranno. Grazie a chi, quindi? E tu ci credi perché te lo ha detto la Gismondo della fisica

Sappi che adesso vieni dopo il Jabba


Ultima modifica di il_Cimpy_Spinoso il Gio 26 Ago, 2021 22:45, modificato 3 volte in totale
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8366
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 20:30    Oggetto:   

Una decina d'anni fa uscì quel paper che spiegava perché la fusione (calda) "sarà sempre una cinquantina d'anni nel futuro"...
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 15321
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 22:02    Oggetto:   

Ecco. Adesso mi tocca metterti al pari di Albacube anche se voglio più bene a lu... Uguale! Vi voglio bene uguale, come dice il genitore quando un figlio, guardando nel suo piatto di ceci e poi in quello del fratello, ricolmo di spaghetti allo scoglio, inizia ad avere dei dubbi...
mikronimo
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1888
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Gio 26 Ago, 2021 23:48    Oggetto:   

C'è un problema di base sull'uso delle parole, ma spesso difficile da evitare... quando si parla di scienza non "credo" niente, ma "so" che si basa su un metodo di verifica collettiva che serve a smascherare truffe oltre che errori... essere rimasto scottato dalla fusione fredda, non giustifica "credere" in un complotto di tale portata, perché vuol dire che, come logica conseguenza, "sei assolutamente obbligato da onestà intellettuale" a non credere a nulla della scienza, che sia medica, fisica, biologica, genetica o qualsiasi altra... punto... o la scienza ha senso o non lo ha e le truffe eventuali (a tutt'oggi sempre smascherate) non cambiano il principio, ma mettono solo in evidenza la cretina natura umana, il principio che l'eccezione non cambia la regola si adatta alla perfezione... quanto ci si è impiegato a capire (ma fusione e fredda nella stessa frase, parlando di fusione nucleare è come dire, calcio e divertente, alcool e buono, pugno in faccia e orgasmo...) che era una cazzata... anzi quanto ci hanno impiegato i colleghi dei due buontemponi a dire che era una cazzata, dove nessuno mai ha potuto riprodurre l'esperimento? Ci sono un mare di tecnologie che hanno compiuto un percorso di decenni (pure parecchi) per arrivare a compimento: l'automobile, il personal pc, la diagnostica per immagini e tanta scienza medica... a compimento? Non ancora, nessuna delle precedenti è perfettamente a punto: un'automobile è ancora imperfetta (tempi di assistenza sempre meno fitti ma non nulli sia per furbizia sulle garanzie, che effettive difficoltà sui materiali), incredibilmente pericolosa, il pc (hard disk che muoiono e perdono dati, necessità di milioni di anni per calcoli complessi), la medicina non vede alla perfezione cosa succede nel corpo umano e non cura il peggio possibile (non del tutto), come cancro e infezioni microbiche varie... e mi dovrei scandalizzare perché, sulla Terra, non potendo riprodurre la massa di una stella e la sua pressione gravitazionale, si deve usare l'altro parametro fondamentale per innescare la fusione, con temperature di 100-150 milioni di gradi, con i problemi del caso, dove al contrario della fredda, la cosa funziona perfettamente, ma con tempi lunghi perché costruire un qualsiasi reattore comporta anni, con correzioni in corso d'opera (tu ci vedi truffa, io l'arte della scienza che impara, corregge ed evolve) e progetti migliorati... come dicevo, tu dici nero (complotto, truffa e impossibile) e io no (uso moltissime più sfumature di te: molto difficile, tempi lunghi, magari non va, ma aspetto e do fiducia a chi, con passione, dedica una vita di ricerca ad un settore fondamentale)... come dicevo, conversazione sterile: neanche una fecondazione assistita direttamente da Dio può risolvere la cosa, perché neanche con un fucile puntato mi puoi convincere delle tue ragioni, pregiudizievoli, indiziarie e, a mio modo di vedere, ingiustificatamente pessimiste...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fantascienza in generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum