Premio Italia, ventisei nomination


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 10:25    Oggetto: Premio Italia, ventisei nomination   

Premio Italia, ventisei nomination

Leggi l'articolo.
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 10:26    Oggetto: Premio Italia, ventisei nomination   

Be', che dire: complimenti a Delos! Quella passata e' stata proprio un'annata eccezionale.

Quanto al totopremi, spero che nelle rispettive categorie la nuova Robot, la sempre viva Continuum e i racconti La passione di Alice (il primo fantapulp di Cola...) e Perimeni di Fambrini sappiano farsi valere. Quanto a romanzi e raccolte, Aresi, Pietroselli e Sciallis in testa alle mie preferenze. Posso dirlo tanto non voto, ma probabilmente l'avrei detto comunque... Wink

Un saluto,
X
katy
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1545
Località: Genova/Milano
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 12:17    Oggetto:   

Anche io spero che Aresi sappia farsi valere...e tra gli artisti chi avresti votato?
bye

Kat
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 13:16    Oggetto:   

katy ha scritto:
Anche io spero che Aresi sappia farsi valere...e tra gli artisti chi avresti votato?
bye

Kat


Trovo che con Oltre il pianeta del vento Aresi abbia saputo scrivere qualcosa di veramente buono, oltre che coraggioso dal punto di vista stilistico (quella terza persona al presente sapientemente intercalata da una prima persona diaristica, qualcosa che mi ricorda molto il Disch di Campo Archimede, l'hai letto?). Ma anche Pietroselli ha realizzato un piccolo capolavoro di inventiva con L'Undicesima Frattonube... Insomma, uno dei due andra' bene comunque...

Quanto agli artisti, non ci devo nemmeno riflettere: da bookmaker non accetterei scommesse su Festino!

Ciao,
X
katy
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1545
Località: Genova/Milano
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 17:04    Oggetto:   

Ciao, purtroppo di Aresi ho letto solo "Oltre il pianeta del vento" e se avessi potuto votare per gli artisti avrei votato per Franco Brambilla...è la copertina che ha fatto x Aresi che mi ha fatto venir voglia di leggere il libro.Festino non lo conosco...so che fa le copertine della rivista Robot...ma non trovandola in edicola o in libreria è un po' dura giudicare solo dai banners del corriere della fantascienza.

Bye

Kat
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 17:15    Oggetto:   

katy ha scritto:
Ciao, purtroppo di Aresi ho letto solo "Oltre il pianeta del vento" e se avessi potuto votare per gli artisti avrei votato per Franco Brambilla...è la copertina che ha fatto x Aresi che mi ha fatto venir voglia di leggere il libro.Festino non lo conosco...so che fa le copertine della rivista Robot...ma non trovandola in edicola o in libreria è un po' dura giudicare solo dai banners del corriere della fantascienza.


E' uno degli svantaggi della distribuzione elettronica: niente potra' mai sostituire (in questo mi sento molto simile a Nathan Never Wink ) il piacere di scoprire un libro prendendolo dagli scaffali di una libreria... Pero' potresti fidarti del mio parere e acquistare una copia di Robot, tanto per provare: posso garantirti che non saranno soldi persi, e non solo per la matita di Festino.

Quanto a Brambilla, di certo e' un nome valido, di cui ho avuto modo di apprezzare anche altri lavori sempre per Urania, pero' trovo che l'uso piuttosto invasivo della tecnologia limiti l'espressivita' dell'artista.

X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
katy
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1545
Località: Genova/Milano
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 19:09    Oggetto:   

Ciao X, grazie del consiglio robotico, però non capisco cosa centri l'uso della tecnologia con il limitare la creatività degli artisti...il computer non è una tecnica come un'altra, con le sue "regole" e i suoi limiti?

Anche io sono un'accanita lettrice di Nathan...che ne pensi della piega che ha preso ultimamente?..intendo dopo la guerra con le colonie.Ci ho visto un po' troppo 11 settembre con una spruzzatina di G8 (quando il nostro ammazza una pacifista credendo che stia per tirare una granata)...sarà che son di Genova.

buona serata, qui si chiude fino a domani!

bye

Kat
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 15 Feb, 2005 19:25    Oggetto:   

Sarò un tradizionalista (per lo meno sotto questo aspetto Wink ) ma l'arte fatta al computer mi suona troppo spesso fredda, distaccata, eccessivamente artificiosa. È come se il computer snaturasse la personalità dell'artista, non so se mi segui...

Quanto al buon vecchio zio Nathan, a me la svolta è piaciuta parecchio, e inoltre credo fosse necessaria. Il nostro stava diventando un po' troppo bacchettone, oltre che distaccato dalla realtà della critica sociale che aveva reso eccellenti gli album dell'infilata noir di cui abbiamo già parlato in un'altra discussione (e che ti invito a ripescare, qui). Mi sembra che finalmente gli autori si siano decisi a intrecciare di nuovo le storie del loro personaggio con gli eventi della realtà...

Un saluto,
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum