Brad Barron 1: Non umani


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 16 Mag, 2005 22:19    Oggetto: Brad Barron 1: Non umani   

Brad Barron 1: Non umani

Leggi la recensione.
rob
Ospite

MessaggioInviato: Lun 16 Mag, 2005 22:19    Oggetto: forse è quello che volevano   

Se non ho travisato l'introduzione del fumetto le caratteristiche che vengono criticate sono proprio quelle che volutamente sono state date al fumetto. Diversamente da Nathan Never, che sicuramente è un fumetto più moderno e al passo con i tempi, Brad Barron ha come target coloro i quali hanno nostalgia della vecchia Space Opera, genere classico della letteratura sf, ricca di eroi coraggiosi e machi e nemici insensatamente cattivi e repellenti. E' tutto un altro genere e se non si entra nell'atmosfera non si capisce e non si apprezza il fumetto. In altre parole Bonelli sembra dirci: " Se cercate qualcosa di nuovo e tecnologico avete Nathan Never, se cercate un classico leggete Brad Barron". E ovviamente è più che lecito non amare i classici e magari ritenerli superati ma dobbiamo capire che si tratta di un prodotto che è stato fatto appositamente così e non di un fumettaccio mal riuscito.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 08:21    Oggetto: Re: forse è quello che volevano   

rob ha scritto:
E ovviamente è più che lecito non amare i classici e magari ritenerli superati ma dobbiamo capire che si tratta di un prodotto che è stato fatto appositamente così e non di un fumettaccio mal riuscito.


Caro Rob, ti posso assicurare che chi ha scritto la recensione (cioè io) ama i classici della fantascienza e, a quanto vedo, li conosce molto meglio degli autori di Brad Barron, che finora hanno dimostrato di conoscere a malapena Independence Day, Guerre stellari e Star Trek.
Il problema di Brad Barron non è nell'essere classico o non classico, il problema è nell'essere qualcosa.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 09:42    Oggetto:   

azz, s*, non hai avuto un minimo di pietà! Very Happy

nel leggere la recensione mi pareva di vederti in tribuna d'onore al colosseo, con gli autori bonelliani vestiti da gladiatori nel centro dell'arena, e tu che volgevi il pollice verso il basso con uno sguardo alquanto schifato. Twisted Evil

il primo numero di BB lo avrò fra un mese circa: spero per una volta tanto di non condividere il tuo parere.
Garrett
Cylon Cylon
Messaggi: 256
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 12:15    Oggetto:   

La bonelli ultimamente sta grattando il fondo del barile..
Non riesco a capire la sua politica editoriale...

Ha fallito miseramente qualche anno fa con un altro fumetto di fantascienza di cui non ricordo nemmeno piu il nome, cancella Jonathan Steele e poi pretende di rialzare le vendite con questo nuovo personaggio?

Mah..


We sometimes catch a window, a glimpse of what's beyond..
Zquee
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 584
Località: Un pianeta molto remoto.
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 15:55    Oggetto:   

garrett ha scritto:
Ha fallito miseramente qualche anno fa con un altro fumetto di fantascienza di cui non ricordo nemmeno piu il nome.


Mi sembra si chiamasse Gregory Hunter...
un tentativo di creare un fumetto su un ranger dello spazio del tipo "Tex con le astronavi"
non credo che molti appassionati di fantascienza si siano stati attirati da una cosa del genere... Confused

Quanto a Brand Barron penso che il problema base sia che nessuno dello staff di autori sia un vero conoscitore del genere fantascientifico...e questi sono i risultati.
Lansdale
Hoka
Messaggi: 49
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 19:07    Oggetto:   

a parer mio si tratta di un fumetto eccellente.
Lansdale
Hoka
Messaggi: 49
MessaggioInviato: Mar 17 Mag, 2005 19:11    Oggetto:   

poi davvero non l'ho capita la recensione tutta basata sulle presunte scopiazzature. allora tutti i vecchi film che usano quei cliché (es "non siamo numeri", tanto per dirne uno) sono tutti spazzatura?
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 07:35    Oggetto:   

Lansdale ha scritto:
poi davvero non l'ho capita la recensione tutta basata sulle presunte scopiazzature. allora tutti i vecchi film che usano quei cliché (es "non siamo numeri", tanto per dirne uno) sono tutti spazzatura?


In linea generale, un'idea è originale quando la usi la prima volta. Sei ancora un po' originale se la riusi in modo diverso. Se copi e basta non sei originale.

Per completezza di informazione, "I'm not a number, I am a free man" non viene da "tutti i vecchi film" ma dalla sigla del famoso telefilm inglese degli anni settanta "The prisoner". La frase è stata ripresa nella canzone degli Iron Maiden "The Prisoner" (in questo caso si tratta di un vero omaggio) e citata piuttosto spesso. Se fosse stata l'unica citazione probabilmente l'avremmo anche gradita, il problema di Brad Barron è che è fatto TUTTO di cose prese a prestito da lavori altrui.
katy
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1545
Località: Genova/Milano
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 11:20    Oggetto: un fumetto povero   

BB è un fumetto povero, S* nella recensione è stato fin troppo buono. Oltre agli scopiazzamenti io avrei parlato della pochezza del segno...saper disegnare la figura umana non basta; in BB le inquadrature e i punti di vista fanno pena, sono piatti e privi di drammaticità. I personaggi e gli scenari sono stereotipati (vedi la figlia e la moglie del nostro "eroe" x esempio) ma anche gli scorci di NYC, e vogliamo parlare del mechadesign? Le astronavi e le armi degli alieni sono raffazzonate e prive di una forma precisa. Vorrei far notare che tutte queste critiche vanno intese a prescindere dal fatto che si sia tentato di ricreare la sci-fi degli anni 50, cosa che può piacere come no.(Io avrei gradito)In teoria BB sarebbe stato un fumetto interessante, in pratica delude fortemente e lascia l'amaro in bocca x i due euro e cinquanta spesi male.
Peccato, possibile che in Italia di questi tempi "commerciale" e "nazional popolare" debba sempre coincidere con "mediocrità" e "superficialità"?

saluti

Katy
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 11:26    Oggetto: Re: un fumetto povero   

katy ha scritto:
Peccato, possibile che in Italia di questi tempi "commerciale" e "nazional popolare" debba sempre coincidere con "mediocrità" e "superficialità"?


Perché, non è sempre stato così?
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
katy
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1545
Località: Genova/Milano
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 13:58    Oggetto:   

No, una volta il pubblico era più attento e/o chi produceva più preparato culturalmente. Per esempio restando in Italia e nel campo dei media mi vengono in mente gli sceneggiati di un tempo rispetto a quelli di oggi: La squadra, un medico in famiglia, carabinieri vs Belfagor, Andromeda, Sheridan etc.Non c'è confronto, riguardandoli adesso quelli vecchi sono senza dubbio più lenti, un po' ingenui ma mai "tirati via" tanto "questi se bevono tutto"....

All'estero poi la qualità di serie televisive destinate al grande pubblico è sempre stato molto elevato da Spazio 1999 a Star trek, Ufo, Xfile etc etc.

Nel campo del fumetto credo che la stessa Bonelli sia peggiorata parecchio sia come sceneggiature che come disegno.O meglio il disegno è rimasto lo stesso degli anni 50 e chi sviluppa un tratto personale è noto che non fa carriera in Bonelli.
X esempio ho mollato Martin Myster dopo il 120 stufa di vedere i protagonisti volare su aerei seduti come in treno con il numero di motori che variavano da una vignetta all'altra.Ma forse questa è un'altra storia.

Per fortuna esistono le edicole, le fumetterie e la rete dove si può trovare di tutto per appagare la propria voglia di avventura e svago lasciando perdere il povero Brad Barron
Lansdale
Hoka
Messaggi: 49
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 17:09    Oggetto:   

io l'ho letto e l'ho fatto leggere ad altre 5 (cinque) persone. è piaciuto a tutte e 6 (sei) le persone. forse un motivo ci sarà.
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3093
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2005 20:59    Oggetto: Re: forse è quello che volevano   

S* ha scritto:

Caro Rob, ti posso assicurare che chi ha scritto la recensione (cioè io) ama i classici della fantascienza e, a quanto vedo, li conosce molto meglio degli autori di Brad Barron, che finora hanno dimostrato di conoscere a malapena Independence Day, Guerre stellari e Star Trek.
Il problema di Brad Barron non è nell'essere classico o non classico, il problema è nell'essere qualcosa.


S Evil or Very Mad
Sono d'accordo: perché noi italiani dobbiamo scopiazzare qua e là il peggio dell'action comic USA?
La fantasia non ci manca: perché non provare a ideare un nostro genere, magari con personaggi nostrani, possibilmente con una punta di ironia che spesso manca nell'action comic?
E se proprio non si ha questa fantasia e si vuole fare una space opera "classica", che faccia sognare i nostalgici, non sarebbe meglio partire col piede giusto, magari comprandosi da Vance i diritti di Pianeta Tschai per trarne una serie a fumetti?

Un saluto
Quaoar
Astaroth
Ospite

MessaggioInviato: Lun 23 Mag, 2005 14:12    Oggetto: Lasciamo perdere...   

Qui si stanno dicendo un mucchio di scemenze: Brad Barron è basato su una sequenza classica inserita in un contesto passato ma con un modo moderno di vederla...
Le citazioni sono state fatte apposta anche perchè un primo numero è prevalentemente introduttivo e deve, appunto, stabilire le basi del fumetto e creare empatia verso il protagonista...
Quindi, se volete mal giudicare il fumetto leggete il commento, se volete ben giudicarlo leggete l'albo con un punto di vista diverso e, magari, parlatene con l'autore nel suo forum...
Se poi l'albo non vi piace, beh: i gusti sono gusti, ma a me è piaciuto, e molto...
Se poi la serie si rivela brutta, mi cospargo il capo di cenere, ma le premesse per un piccolo capolavoro classico e (magari) all'inizio sereotipato, ci sono eccome...
Cordialmente, Astaroth...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum