Fantasy, boom a tutti i costi


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Autore Messaggio
Technomancer
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1592
Località: the Bleed
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 15:56    Oggetto:   

sì ma la fantascienza, a prescindere delle ambientazioni e dei sottogeneri, ha, a mio modo di vedere, un quid, che in questo momento non ti saprei definire esattamente, che ti permette di dire (anche se la cosa può non valere per tutti): "questa è fantascienza" oppure "questa non lo è". Nel caso del fantasy nella sua definizione estesa le cose si fanno ben più nebulose...
"...e Dio disse Kung. E Kung Fu"

Attualmente in Lettura: V.M. Manfredi - I Cento Cavalieri.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 16:35    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Technomancer ha scritto:
chiamando fantasy tutto ciò che ha in sè elementi, per l'appunto, fantastici, si prende dentro una bella fetta di generi fra loro molto diversi.

eh, ma questo vale allora anche per la fantascienza, che va dallo steam punk ambientato nell'inghilterra vittoriana, alla space opera che coinvolge galassie intere.


Queste discussioni vanno sempre avanti all'infinito senza che si concluda nulla. L'errore è quello di considerare i generi delle aree circoscritte da un perimetro. Sarebbe più corretto considerare i generi dei poli gravitazionali, attorno ai quali girano una serie di opere che possono essere più o meno vicine al centro.

Al di là di ciò, comunque, se vai in libreria e prendi un libro con su scritto "fantascienza" ti aspetti certe cose, se compri un libro con su scritto "fantasy" te ne aspetti altre. Harry Potter è fantasy sotto tutti gli aspetti, anche se il suo mondo fantastico è sovrapposto alla realtà invece di essere dislocato altrove. Ma è un mondo fantastico.

S*
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 20:38    Oggetto:   

Peccato che le quarte fregano. Mad
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu


Ultima modifica di Kinzica il Ven 18 Apr, 2008 20:55, modificato 1 volta in totale
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 20:50    Oggetto: Re: Fantasy, boom a tutti i costi   

(egon esseriumani.com) ha scritto:
il mondo del fantasy è in crisi perchè i lettori sono ipnotizzati dalle storie che leggono, sono fans di chi li scrive, da quando si è fans di uno scrittore?
al massimo lo si apprezza, è il mio scrittore preferito
ma sono un fan di licia troisi l'ammiro moltissimo vorrei essere come lei mi pare un pò troppo
la mondadori è una casa editrice di m..a che pubblica apposta determinati libri di modo da schematizzare il pensiero dei giovani che leggono
certamente la maggior parte dei fan di licia hanno letto solo licia, e magari paolini, del signore degli anelli hanno già visto il film.
d'altronde il fantasy è letteratura commerciale senza nessuna sperimentazione, harry potter è una gran bufala, un romanzo non deve essere costruito sui lettori ma sul modo di percepire la realtà da parte dell'autore


Ok. Io credo che tu non abbia capito un emerito tubo, ma non ti offendere, è solo una mia opinione.

le mode esistono da sempre: ora un attore, ora un lucchetto, ora una scrittrice edita da mondadori. Che c'entra questo col fantasy? La Mondadori la conosciamo tutti, non occorre che tu ci faccia lezioni.
Se tu credi che il fantasy siano solo Harry Potter ( deliziosi i primi libri, ma letteratura da bambini) o Licia Troisi ( il minimo storico dello scrivere fantasy, ma non la sola, e finalizzata ai coetanei - di un certo tipo -dell'autrice) faresti meglio a leggere altro prima di parlare.
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 20:54    Oggetto:   

Technomancer ha scritto:
a mio parere non sono fantasy perchè la cornice è quella della realtà quotidiana e il fantastico (che siano gli dei o Londra-di-Sotto) ha un posto in questa realtà ma non è un mondo a sè stante.


Sbagli, imho. Fantasy è dove c'è la magia. Punto. Può essere ambientato anche a casa tua, ma se riesci, a esempio, a far uscire un demonietto verde dal tostapane.. Smile
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 21:04    Oggetto:   

S* ha scritto:
stefanoventa ha scritto:
oh ma questo topic è maledetto che ogni tanto torna fuori con reiterata collera? Shocked


Quell'articolo è uno dei miei articoli più celebri. Anche perché a causa di quello mi sono fatto una certa fama tra i fan di Licia Troisi, alcuni dei quali mi chiamano "Lord Sosio". Più spesso mi chiamano "quell'idiota". Fama tutta negativa ovviamente.
Adesso sta nascendo una leva di fanatici opposti che hanno una considerazione del fantasy molto peggiore della mia, e questo ultimo mi pare un esempio. Anche costoro mi odiano, generalmente, perché in un editoriale più recente avevo detto che la Troisi ormai è una scrittrice valida e comunque rispetto al resto che c'è in giro tanto di cappello.
Mi piace essere un eroe negativo Smile
S*


Ma così non sei affatto negativo. Segui la corrente. Perchè affermare che la Troisi ora è valida, quando tutti i suoi romanzi (tranne uno, forse), sono uguali, prevedibili, noiosi? ( sempre IMHO) Ti è piaciuta l'ultima trilogia?
Se è così, sono un pò delusa, anche se questo naturalmente importa zero Smile . Ma credevo tu fossi di gusti più severi e sofisticati, in fatto di Fantasy.

Alcuni fan della Troisi ( non molti, non sono famosa) detestano anche me per una certa recensione.
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu
un muspeling
Krell Krell
Messaggi: 703
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 21:08    Oggetto:   

Io considero una narrazione Fantasy, quella ove la magia è funzionante, che il mondo sia il nostro o meno (anche Brooks ha scritto Fantasy ambientati nel nostro mondo... l'ambientazione, indi, direi che è secondaria allo scopo di definire il genere...).
Dopotutto vi sono romanzi ambientati in sistemi stellari, lontani lontani, ove è la tecnologia, la conoscenza materiale, a far succedere le cose, non la magia (per quanto possa essere razionalizzabile o meno), quelli sono Space Opera, la ove funge la magia, ritengo, è Fantasy.
La TecnoMagia di Miéville è un ibrido quindi... ma UnLundun, il suo ultimo, è pure così? Non l'ho letto e non lo so.
Però, secondo questo mio parametro, sono Fantasy sia la Londra di Sotto, che Hogwarts.

In ogni caso, io ho portato degli esempi, tanto per far intuire quanto il genere qui sotto processo sia qualcosuccia di più vasto e dotato di qualità di quanto non si usi fare restando appiccicati al fenomeno italiano strapompato dalla casa editrice immonda e qualche, saltuario, fenomeno straniero di grido (oltre al solito Tolkien, certo).

Il Fantasy moderno, inizia con Morrison e Lord Dunsany, molto prima e al di la di Tolkien (forse anche da McDonald, i don't know), ha correnti interne ostili allo stesso professore di Oxford (Peake-Moorcock-posteri vari) e si è evoluto, anche con l'inaspettato contributo di un Terry Brooks, invadendo il nostro mondo.

Io stesso, che del genere ne sono patito e lo studio, non posso dire di conoscerlo alla perfezione e qui si fanno teoremi apocalittici a partire solo da due autori? Mad
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 21:11    Oggetto:   

Ho letto io Unlundun ( traduzione italiana oscena: il libro magico)

Un piccolo cammeo per bambini, anche se preferisco il mièville adulto
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu
Wintermute
Night Fury Night Fury
Messaggi: 12553
Località: Myland
MessaggioInviato: Ven 18 Apr, 2008 22:13    Oggetto:   

S* ha scritto:
Al di là di ciò, comunque, se vai in libreria e prendi un libro con su scritto "fantascienza" ti aspetti certe cose, se compri un libro con su scritto "fantasy" te ne aspetti altre. Harry Potter è fantasy sotto tutti gli aspetti, anche se il suo mondo fantastico è sovrapposto alla realtà invece di essere dislocato altrove. Ma è un mondo fantastico.

pur non solo condividendo la difficoltà nel tracciare un vallo d'Adriano tra generi, ma pure non importandomene un ciufolo...
... non puoi dire "se vai in libreria" (se l'Anto mi legge sta già facendo la ola)
se vai in libreria ti rendi conto che nessuno ci capisce/ci ha mai capito una cispa
vada per Asimov che sta lì
e quelle robe con i muscolosi [s]vestiti da vichinghi che stanno là (si vede che non leggo fantasy classica, eh? Wink )
Gaimann, exemplum mori, è più facile che lo trovi in letteratura straniera, idem Murakami (ma nessuno legge Murakami qui?) per non parlare di Carabba
secondo me vanno a copertina
astronave=SF
muscoli e spade et/ot femmine poppute=FY

è triste, ma lo sperimento tale
"Se ti sembra che non stia succedendo nulla è perchè si sta preparando ad accadere

in borsa: "The Graveyard Book - N. Gaiman
Technomancer
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1592
Località: the Bleed
MessaggioInviato: Sab 19 Apr, 2008 10:09    Oggetto:   

Kinzica ha scritto:

Sbagli, imho. Fantasy è dove c'è la magia. Punto. Può essere ambientato anche a casa tua, ma se riesci, a esempio, a far uscire un demonietto verde dal tostapane.. Smile


non so, quella della magia è certamente una condizione necessaria ma, a mio parere, non sufficiente a definire il fantasy, mentre la tecnologia potrebbe esserlo per la SF. Prendi ad esempio Lovecraft, lì la magia è presente, benché il confine tra magia e scenze antiche e\o perdute sia bello sfumato.

Fra l'atro sono riuscito a evocare un demonietto verde nel tostapane si chiama muffa credo...

Credo che il sistema di definizione che funzioni meglio sia in effetti l'approccio"gravitazionale" de sommo S* (che d'altra parte è un Grande Antico). A quasto punto sarebbe interessante tracciare una mappa con i vari centri di gravità (SF, Fantasy, Horror, Gotico e via) e le zone di sovrapposizione dei campi.
Credo che l'ingegneria mi stia dando alla testa...
"...e Dio disse Kung. E Kung Fu"

Attualmente in Lettura: V.M. Manfredi - I Cento Cavalieri.
un muspeling
Krell Krell
Messaggi: 703
MessaggioInviato: Sab 19 Apr, 2008 11:18    Oggetto:   

Technomancer ha scritto:

non so, quella della magia è certamente una condizione necessaria ma, a mio parere, non sufficiente a definire il fantasy, mentre la tecnologia potrebbe esserlo per la SF. Prendi ad esempio Lovecraft, lì la magia è presente, benché il confine tra magia e scenze antiche e\o perdute sia bello sfumato.


Sarà anche limitata come condizione, ma è l'unica sin'ora attendibile, l'ambientazine lascia molto più a desiderare.

Technomancer ha scritto:

Credo che il sistema di definizione che funzioni meglio sia in effetti l'approccio"gravitazionale" de sommo S* (che d'altra parte è un Grande Antico). A quasto punto sarebbe interessante tracciare una mappa con i vari centri di gravità (SF, Fantasy, Horror, Gotico e via) e le zone di sovrapposizione dei campi.


Si può provare, l'eperimento è sicuramente interessante! Sì sì

Technomancer ha scritto:

Credo che l'ingegneria mi stia dando alla testa...


Atento! Può nuocere seriamente alla tua sessualità!
Dopotutto, rischi di diventare uno di quelli che per il compleanno della sua compagna/o (dipende dai gusti, certo) gli/le regala un tostapane, di qui il danno... Svitato
(Bruce Sterling, più o meno, scrixit)
Technomancer
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1592
Località: the Bleed
MessaggioInviato: Sab 19 Apr, 2008 12:37    Oggetto:   

un muspeling ha scritto:
rischi di diventare uno di quelli che per il compleanno della sua compagna/o (dipende dai gusti, certo) gli/le regala un tostapane, di qui il danno... Svitato
(Bruce Sterling, più o meno, scrixit)


Le ho regalato un bollitore per il the... credo di essere al di là di ogni speranza di recupero. Ma come tutti gli ingegneri sono convinto di essere un ingegnere atipico!
"...e Dio disse Kung. E Kung Fu"

Attualmente in Lettura: V.M. Manfredi - I Cento Cavalieri.
un muspeling
Krell Krell
Messaggi: 703
MessaggioInviato: Sab 19 Apr, 2008 21:47    Oggetto:   

Technomancer ha scritto:
un muspeling ha scritto:
rischi di diventare uno di quelli che per il compleanno della sua compagna/o (dipende dai gusti, certo) gli/le regala un tostapane, di qui il danno... Svitato
(Bruce Sterling, più o meno, scrixit)


Le ho regalato un bollitore per il the... credo di essere al di là di ogni speranza di recupero. Ma come tutti gli ingegneri sono convinto di essere un ingegnere atipico!


Muahahaha! L'importante è esserne coscienti! Muahahaha!
Kinzica
Hortha Hortha
Messaggi: 102
MessaggioInviato: Sab 19 Apr, 2008 22:19    Oggetto:   

Technomancer ha scritto:
Kinzica ha scritto:

Sbagli, imho. Fantasy è dove c'è la magia. Punto. Può essere ambientato anche a casa tua, ma se riesci, a esempio, a far uscire un demonietto verde dal tostapane.. Smile


non so, quella della magia è certamente una condizione necessaria ma, a mio parere, non sufficiente a definire il fantasy, mentre la tecnologia potrebbe esserlo per la SF. Prendi ad esempio Lovecraft, lì la magia è presente, benché il confine tra magia e scenze antiche e\o perdute sia bello sfumato.

Fra l'atro sono riuscito a evocare un demonietto verde nel tostapane si chiama muffa credo...

Credo che il sistema di definizione che funzioni meglio sia in effetti l'approccio"gravitazionale" de sommo S* (che d'altra parte è un Grande Antico). A quasto punto sarebbe interessante tracciare una mappa con i vari centri di gravità (SF, Fantasy, Horror, Gotico e via) e le zone di sovrapposizione dei campi.
Credo che l'ingegneria mi stia dando alla testa...


Che bello!! Svolazza anche per casa? ^________^!!
A parte gli scherzi, sarebbe interessante: è una cosa su cui ho lavorato un pò, ma questo è un forum di fantascienza... Confused Si può fare lo stesso? Si addormenteranno tutti? Mi non so...
"Le predizioni sono molto difficili, specialmente per il futuro."
[Niels Bohr]

www.terrediconfine.eu
Technomancer
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1592
Località: the Bleed
MessaggioInviato: Dom 20 Apr, 2008 10:54    Oggetto:   

Kinzica ha scritto:

Che bello!! Svolazza anche per casa? ^________^!!
A parte gli scherzi, sarebbe interessante: è una cosa su cui ho lavorato un pò, ma questo è un forum di fantascienza... Confused Si può fare lo stesso? Si addormenteranno tutti? Mi non so...


beh già tracciare il campo gravitazionale per la sola SF mi pare in lavoro abbastanza impegnativo. si potrebbe tenere la SF come centro dell'universo e , una volta definiti i vari sistemi stellari più o meno influenzati iniziare ad aggiungere influenze esterne.

Alla fine verrà fuori che tutto è fantascienza . Laughing
In fondo qualcuno diceva che ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia... dovrebbe valere anche l'inverso...

P.S. Il diavoletto di muffa verde attualmente è stato freddato grazie all'incantesimo evocatio varechinas ma ho il sospetto che sia dotato di rigenerazione cellulare...
"...e Dio disse Kung. E Kung Fu"

Attualmente in Lettura: V.M. Manfredi - I Cento Cavalieri.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum