Fanucci e le lacrime dello sceriffo


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Autore Messaggio
Damiano Premutico 2
Eloi Eloi
Messaggi: 439
Località: Tanelorn
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 12:38    Oggetto:   

De Turris (e Fusco) si riprende le sue soddisfazioni nei confronti del "marchio" Fanucci.


Cheerio
Ernesto VEGETTI
Trifide Trifide
Messaggi: 220
Località: BorgomaNERO
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 13:13    Oggetto:   

Damiano Premutico 2 ha scritto:
De Turris (e Fusco) si riprende le sue soddisfazioni nei confronti del "marchio" Fanucci.


Fusco qui è innocente.
D'altra parte che l'editore sia a volte stato disinvolto con i diritti altrui è cosa abbastanza nota...
Anche per questo la lettera stride...
Iterum Rudit Leo
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 14:02    Oggetto:   

Ernesto VEGETTI ha scritto:
D'altra parte che l'editore sia a volte stato disinvolto con i diritti altrui è cosa abbastanza nota...
Anche per questo la lettera stride...


Si potrebbe anche dire che diverse delle volte in cui è stato disinvolto è stato comunque duramente punito (c'è chi ha fondato case editrici grazie alle punizioni inflitte a Fanucci, no?) e quindi gli rode ancora di più quando la vittima è lui.

Comunque devo smetterla di difendere Fanucci! Non so
S*
Damiano Premutico 2
Eloi Eloi
Messaggi: 439
Località: Tanelorn
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 14:51    Oggetto:   

Ernesto VEGETTI ha scritto:
Damiano Premutico 2 ha scritto:
De Turris (e Fusco) si riprende le sue soddisfazioni nei confronti del "marchio" Fanucci.


Fusco qui è innocente.
D'altra parte che l'editore sia a volte stato disinvolto con i diritti altrui è cosa abbastanza nota...
Anche per questo la lettera stride...


ma entrambi all'epoca ne furono "vittime".
O sbaglio, esimio ?

Cheerio
Manex
Cylon Cylon
Messaggi: 285
Località: milano
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 16:02    Oggetto:   

S* ha scritto:
Ernesto VEGETTI ha scritto:
D'altra parte che l'editore sia a volte stato disinvolto con i diritti altrui è cosa abbastanza nota...
Anche per questo la lettera stride...


Si potrebbe anche dire che diverse delle volte in cui è stato disinvolto è stato comunque duramente punito (c'è chi ha fondato case editrici grazie alle punizioni inflitte a Fanucci, no?) e quindi gli rode ancora di più quando la vittima è lui.

Comunque devo smetterla di difendere Fanucci! Non so
S*


Il nemico del mio nemico è mio amico? Permettetemi di dubitare.
Non lo so. Invero De Turris ne approfitta per levarsi qualche
sassolino dalla scarpa. Implicitamente da del coglione a Fanucci,
perchè invece lui guardando già la copertina capisce la natura
dell'operazione, mentre Fanucci no. Quindi ne approfitta per dare per
l'ennesima volta del ladro a Fanucci, per la faccenda del
Necronomicon, ormai passata in giudicato. Sostanzialmente lo accusa di
avere due pesi e due misure. Ecco io non vorrei sentirmi colui che
ruba a casa del ladro. La nostra operazione non dovrebbe trovare
legittimità nel solo fatto che Fanucci sia stato riconosciuto
colpevole di altre nefandezze, la cosa è irrilevante. Anche perchè a
tutto pensavamo fuor che a colpire Fanucci con l'antologia.
--
Ciao
Emanuele
Ernesto VEGETTI
Trifide Trifide
Messaggi: 220
Località: BorgomaNERO
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 16:02    Oggetto:   

Damiano Premutico 2 ha scritto:
ma entrambi all'epoca ne furono "vittime".
O sbaglio, esimio ?

La rottura avvenne con Fanucci padre, non con Fanucci figlio.
Di Fanucci padre ho un ottimo ricordo.
Sergio, anche quando mi riconosce ed è cordiale con me, mi mette a disagio.
Il motivo della rottura è stato essenzialmente tecnico, diciamo così.
L'editore, sottoposto a qualche pressione (minacce di vario tipo, tipiche dell'epoca) per un po' resistette, ma poi pregò la coppia di ridurre al minimo l'apparato saggistico o di limitare quella che riteneva una eccessiva ideologizzazione nei loro scritti.
De Turris se ne andò. Fusco un po' meno; iniziò un lungo sodalizio con Pilo presso la Fanucci.
Dopo la rottura con Pilo ci furono contatti fra Sergio Fanucci e de Turris.
Ma il figlio non era il padre, nonostante all'epoca le idee dei due fossero abbastanza in sintonia.
Successivamente corse voce che la questione fosse politica.
Ma Fanucci padre nonostante si dichiarasse antifascita, sapeva benissimo chi fossero de Turris e Fusco.
Da tre o quattro anni gdt e sf hanno ripreso i contatti.
Fusco era praticamente irraggiungibile. L'ho rivisto, a Fiuggi, con estremo piacere, lo scorso anno.
Iterum Rudit Leo
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 17:40    Oggetto:   

Manex ha scritto:
Anche perchè a tutto pensavamo fuor che a colpire Fanucci con l'antologia.


Appunto. E' quanto meno singolare che mentre il buon Sceriffo persevera a ignorare la cosa, sia Fanucci a sbottare. Questo mi lascia pensare (sicuramente male) che qualcuno sia disposto a cavalcare una certa onda, anche a costo di alimentare da solo lo "scandalo".

Philip X. Dick
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 26 Apr, 2008 18:23    Oggetto:   

Manex ha scritto:
Il nemico del mio nemico è mio amico? Permettetemi di dubitare.


Laughing
no, non direi.
Sinceramente, io tutta questa faccenda la vedo da un punto di vista puramente teorico.

Dal punto di vista pratico è ovvio che non si regge in piedi, che è una cosa sulla quale c'era solo da farsi una risata.
Che abbia ragioni legali o meno, è indiscutibile che Fanucci avrebbe avuto tutta la convenienza, sia dal punto di vista dei rapporti personali, sia dal punto di vista dell'immagine pubblica, a prenderla sul ridere e magari farci su una battuta. Che poi probabilmente è la stessa reazione pubblica che avrebbe avuto Cofferati, se avesse voluto commentare la cosa.

S*
MessaggioInviato: Lun 28 Apr, 2008 10:46    Oggetto: Re: Fanucci e le lacrime dello sceriffo   

suvvia.....
Fanucci sta soltanto mettendo in pratica qualche tattica di guerrilla marketing,
minaccia a destra e a manca, ma con il dichiarato intento della pubblicita' su i suoi prodotti. Inoltre il fatto che la cosa sia uscita sul "riformista" ( quotidiano della fazione cofferatiana) induce a pensare che ci si sia voluti premunire da imbarazzi provenienti da quelle sponde.
Non dimentichiamo che la firma di Evangelisti e di molti altri importnati e seguiti autori è, giustamente, segno di qualita' narrativa.

Eviterei di dare cosi importanza alle frasi di fanucci, quindi, che sono piu di circostanza che di sostanza. Non eviterei invece di fare pubblicita' al libro del Crash che merita rispetto, a questo punto, anche per come e' lanciato. Very Happy
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum